You are here
Home > Italia > Napoli. Casa del clan Gionta donata alla famiglia di Giuseppe Veropalumbo

Napoli. Casa del clan Gionta donata alla famiglia di Giuseppe Veropalumbo

Giustizia

Un importante risarcimento morale si segnala nella provincia di Napoli dove un bene appartenente ad un camorrista è stato donato alla famiglia di una vittima innocente di camorra.

E’ accaduto Torre Annunziata, città dell’interland napoletano, dove il comune ha consegnato le chiavi di una casa confiscata a un boss del clan Gionta a Carmela Sermino, vedova di Giuseppe Veropalumbo, ucciso da un proiettile vagante la notte di Capodanno del 2007.

L’appartamento era di Aldo Agretti, condannato per associazione camorristica nel processo ‘Alta Marea’.

La signora Sermino aveva inoltrato più richieste per un alloggio in considerazione del suo stato di disagio.

Nessuno potrà mai restituirle suo marito ma la giustizia questa volta è riuscita a darle un minimo di serenità con questo importante “risarcimento morale”.

La morte tragica di Giuseppe Veropalumbo – Ancora viva nella cittadinanza di Torre Annunziata la tragica morte di Giuseppe Veropalumbo, 30 anni, rimasto ucciso da proiettili vaganti esplosi per festeggiare il Capodanno. Veropalumbo si trovava nella sua abitazione al nono piano di uno stabile in corso Vittorio Emanuele e stava giocando a carte con amici e parenti quando un proiettile ha trapassato la finestra e lo ha colpito al fianco sinistro penetrando nel cuore. Trasportato dal 118 all’ospedale di Boscotrecase, è arrivato già cadavere.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top