Plutone. New Horizons: è arrivata la telefonata da 5 miliardi di km dalla Terra

Roma, 15 luglio 2015 – L’attesa alla NASA è stata premiata e finalmente stanotte è arrivato a terra il segnale della sonda New Horizons, il primo veicolo spaziale ad aver raggiunto la distanza minima da Plutone alle 13.49 di ieri, ora italiana a 12.500 km di distanza dalla sua superficie con una velocità di 30800 miglia all’ora (49,6 mila chilometri all’ora).

[easy_ad_inject_1] La sonda ha “telefonato a casa” dalla distanza di oltre 5 miliardi di chilometri, confermando il pieno successo della missione.

Il segnale inviato ieri è stato ricevuto alle 2:53 ora italiana dall’antenna del ‘Deep Space Network’della Nasa che si trova vicino Madrid, dopo circa 22 ore di silenzio radio da parte della sonda, impegnata ad acquisire immagini e dati di Plutone e delle sue cinque lune.

Da ora si attende la pubblicazione delle prima immagini della sonda, le prime dettagliate di Plutone, inviate dopo 9 anni e mezzo di viaggio nel nostro sistema solare.

A bordo della sonda è presente una serie di sette strumenti scientifici in grado di raccogliere dati velocemente. La missione completerà la ricognizione iniziale del sistema solare.

Per chi vuole approfondire la NASA ha messo a disposizione un sito dedicato con applicazioni in modalità “live” per vedere ciò che New Horizons sta facendo in questo momento, o visualizzare in anteprima il flyby del sistema Plutone.

La sonda sarà più attiva durante il periodo di massimo avvicinamento tra il 13 e 14 luglio 2015 dove si trova il veicolo spaziale.
E’ possibile scaricare l’applicazione da questa pagina: http://eyes.jpl.nasa.gov/eyes-on-pluto.html

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *