“Non può usare il bagno di prima classe”, lite tra Sgarbi e Swiss Air

Vittorio Sgarbi

Su un volo aereo ci può essere differenza tra un bagno riservato alla prima classe e quello riservato alla seconda e se si sbaglia bagno si può essere rimproverati.

Vittorio Sgarbi lancia la sua polemica, poi rientrata, contro la Swiss Air, la principale compagnia aerea svizzera con sede a Basilea con la quale ha viaggiato qualche giorno fa. La questione che il celebre critico pone all’attenzione pubblica è il fatto accaduto durante il volo che da Roma lo doveva condurre a Ginevra. Mentre era in bagno, uno stewart lo avrebbe invitato a uscire redarguendolo per il fatto che avesse usato una toilette riservata ai viaggiatori di prima classe.

Per questo motivo Sgarbi scrive su Facebook senza mezzi termini: “Io non prenderò mai più un aereo Swiss Air” e la sua protesta è diventata virale. “Mai più su un volo della Swiss, dove ci sono “cacatori” di prima classe e “cacatori” di seconda classe”.

Poi con un altro post Sgarbi pubblica la replica della compagnia svizzera: “La compagnia aerea Swiss ha dichiarato: «Ci rincresce che il signor Sgarbi abbia avuto un’esperienza così spiacevole su un volo Swiss. Approfondiremo internamente quanto accaduto e le circostanze che hanno portato a questa situazione”.
E commenta: “Prendo atto della reazione di rincrescimento della compagnia Swiss. E per evitare che mi venga attribuito un atteggiamento di ritorsione, come sarebbe naturale, posso confermare che Swiss non fa cagare.”

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *