Novità Sarah Scazzi. Inchiesta-bis: Indagati Michele Misseri e Ivano Russo

Taranto, 5 Maggio 2015 – Michele Misseri e Ivano Russo sono tra i destinatari degli avvisi di conclusione delle indagini notificati dalla Procura di Taranto in relazione all’omicidio di Sarah Scazzi avvenuto ad Avetrana il 26 agosto del 2010.

[easy_ad_inject_1] In tutto i magistrati Mariano Buccoliero e Pietro Argentino hanno notificato 12 avvisi a conclusione dell’inchiesta Scazzi-bis. Gli indagati dovranno rispondere a vario titolo di false dichiarazioni ai pm, falsa testimonianza, autocalunnia, calunnia.

Michele Misseri è indagato per autocalunnia per essersi autoaccusato dell’assassinio della nipote Sarah Scazzi pur sapendosi innocente. “Zio Miché” è già stato condannato in primo grado a otto anni di carcere per il reato di occultamento di cadavere. Nel corso di quasi cinque anni di inchiesta lo zio di Sarah ha cambiato più volte la sua versione sull’omicidio. Inizialmente confessò di essere stato lui l’assassino, poi ritrattò tutto, infine è tornata a dichiararsi colpevole. Secondo i magistrati lo ha fatto per salvare sua figlia Sabrina e sua moglie Cosima, condannate in primo grado all’ergastolo con l’accusa di omicidio.

Ivano Russo, il ragazzo con il quale Sabrina Misseri aveva una relazione, è accusato di false informazioni al pm e falsa testimonianza alla Corte d’assise su come trascorse il giorno dell’omicidio di Sarah, il 26 agosto 2010. Gli stessi reati sono stati notificati anche alla madre di Ivano Russo, Elena Baldari, al fratello Claudio e all’allora fidanzata Antonietta Genovino.

Gli altri indagati, a vario titolo per falsa testimonianza o false informazioni al pm, sono un nipote di Michele, Maurizio Misseri e sua madre Anna Lucia Pichierri; Alessio Pisello, amico di Ivano e Sabrina; Anna Scredo (cognata del fioraio Giovanni Buccolieri, autore del sogno sul sequestro di Sarah); Dora Serrano (sorella di Concetta e Cosima, la quale risponde anche di calunnia contro i carabinieri per essersi inventata le molestie subite da Michele Misseri quando era minorenne) e suo fratello Giuseppe (anche calunnia contro i carabinieri).

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *