You are here
Home > Economia > Riforma Rai: Governo battuto su delega canone Rai. Convocata la Commissione di Vigilanza Rai per rinnovo cda martedì prossimo

Riforma Rai: Governo battuto su delega canone Rai. Convocata la Commissione di Vigilanza Rai per rinnovo cda martedì prossimo

Fallback Image

Roma, 30 luglio 2015 – L’ufficio di presidenza della commissione parlamentare di Vigilanza Rai ha convocato una riunione della commissione bicamerale per martedì prossimo.

[easy_ad_inject_1] Nell’ambito della riunione è prevista l’elezione dei 7 componenti del consiglio di amministrazione dell’azienda radiotelevisiva pubblica di propria competenza.

Contro questa convocazione si sono espressi il Movimento 5 Stelle e la Lega, mentre il Psi si è astenuto. Gli oppositori chiedono che la scelta del nuovo consiglio di amministrazione Rai slitti a settembre.

Il Ministro dell’Economia in una lettera ha chiesto alla Commissione di Vigilanza Rai di procedere all’elezione dei sette membri del cda del servizio pubblico televisivo di propria competenza con i criteri dettati dalla Legge Gasparri, senza attendere la riforma all’esame del Parlamento.

DDL Riforma Rai: Governo battuto in Senato: Il governo va sotto al Senato per 3 voti sull’articolo 4 del ddl sulla riforma.
Sono passate le posizioni delle opposizioni e della minoranza del Pd soppressive dell’articolo, con la delega al governo sul canone Rai, con 121 voti contro 118.

Guerini:governo sotto?Può capitare– Il vicesegretario del Pd, Guerini, ridimensiona l’esito del voto al Senato: “Può capitare ed è capitato altre volte. Anche in questo caso la differenza l’hanno fatta gli assenti”, ha spiegato Guerini, che ha annunciato “correzioni alla Camera” sull’emendamento che cancella la delega al governo sul canone Rai.

M5S: Renzi imita Gasparri – “Roberto Fico (parlamentare grillino ndr) ha chiesto in ufficio di presidenza questo pomeriggio a tutte le forze politiche un’assunzione di responsabilità per il bene del servizio pubblico e del Paese: tracciare un iter per permettere a tutti gli interessati, in possesso di specifici requisiti, di presentare la propria candidatura inviando il curriculum: Pd e Forza Italia hanno detto no. Probabilmente hanno troppa fretta di andare in vacanza e non hanno intenzione di trattenersi a Roma.” Lo scrivono i parlamentari del Movimento 5 stelle sul blog di Beppe Grillo –
“Ha chiesto inoltre che i consiglieri non vengano dai partiti, e che non siano parlamentari, sottosegretari o ministri: Pd e Forza Italia hanno detto no.
Ha chiesto che abbiano competenze specifiche: nemmeno questo è stato accettato formalmente.
Insomma il presidente del consiglio ha deciso che entro pochi giorni si debba votare il nuovo consiglio di amministrazione della Rai. E’ in questo modo che vogliono individuare le persone che dovranno guidare il servizio pubblico per i prossimi tre anni: niente trasparenza, niente competenza, niente merito. Solo bandierine da piazzare, così il premier imita Gasparri.”
[easy_ad_inject_2]

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top