Omicidio Ashley Olsen a Firenze. Senegalese Cheiktidian Diaw confessa

Firenze, 14 gennaio 2016 – Arriva una svolta nel caso dell’omicidio nella giovane americana Ashley Olsen, la 35 enne trovata morta sabato scorso a Firenze.

Sarebbe stato proprio il Dna a far scattare il fermo per Cheiktidian Diaw, l’extracomunitario di origini senegalesi. La polizia sarebbe arrivata sulle sue tracce grazie alle immagini delle telecamere di sicurezza che avrebbero ripreso l’uomo e Ashley di fronte la discoteca Montecarla e poi la sera, li avrebbero filmati fino a via di Santa Monaca 3, dove abitava la donna.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti anche quella di un gioco erotico finito male, ma il procuratore di Firenze ha dichiarato “Non c’è traccia di gioco erotico. E’ possibile che i due protagonisti non fossero lucidi”.

Il senegalese avrebbe confessato e detto di non aver avuto l’intenzione di uccidere, di averla incontrata in un locale e di essere andato in casa con lei; di aver avuto un rapporto sessuale, ma dopo hanno litigato.

Lui l’avrebbe spinta e lei ha battuto la testa. I segni di strangolamento sarebbero legati a un tentativo di rialzarla.

Chi è Cheiktidian Diaw – A tracciare un identikit del senegalese è il quotidiano La Nazione: 27 anni in Italia da pochi mesi e senza permesso di soggiorno. Vive con suo fratello a Firenze in via Andrea Del Castagno e a detta del procuratore Creazzo “Il giovane è del tutto sconosciuto alla polizia, incensurato”.

Per guadagnarsi da vivere faceva lavoretti come la distribuzione di volantini per pubblicizzare locali e discoteche. Il giovane non ha tentato la fuga dopo il delitto. ora si trova nel carcere fiorentino di Sollicciano con l’accusa di omicidio aggravato dalla crudeltà per aver agito nei confronti di un soggetto di ‘minorata difesa’, molto più debole.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *