Omicido a Rende (Cosenza). 33enne confessa omicidio dell’ amico per debito di 17 mila euro

I moventi di un omicidio sono solitamente due: passionale o per soldi. Nell’omicidio registrato a Rende, comune sparso di oltre 30 mila abitanti della provincia di Cosenza in Calabria, sembra che il movente sia proprio economico.

Aveva un debito di 17 mila euro. Per questo debito Domenico Galizia, 31 anni, sarebbe stato ucciso dal suo amico Francesco Attanasio, 33 anni.

Il presunto omicida, arrestato dalla Squadra Mobile della Questura di Cosenza, avrebbe confessato al pm Giuseppe Visconti di aver ucciso il Galizia a colpi di pistola da posizione ravvicinata con la calibro 9 che portava alla cintola. La vittima è stata poi trovata cadavere in un appartamento di Rende in contrada Dattoli riconducibile alla disponibilità dell’Attanasio.

Dopo l’interrogatorio la Procura della Repubblica di Cosenza ha emesso il provvedimento di fermo.

Movente dell’omicidio sarebbe proprio quel debito di 17 mila euro chiesto in restituzione da tempo, troppo tempo evidentemente per Attanasio. Sarebbe stato l’ennesimo incontro tra i due avvenuto martedì 26 aprile nei pressi dell’uscita autostradale di Cosenza Nord prima poi nell’auto della vittima fino all’appartamento, l’ennesima richiesta di restituzione dei soldi e forse l’ennesimo rifiuto a far scattare la lite al culmine della quale si è consumato il fatto omicidiario.

Il presunto assassino avrebbe anche confessato di essere tornato il giorno dopo nell’appartamento, di aver pulito per terra e di aver avvolto la vittima in un tappeto.

Si tratta di un altro duro colpo per Rende e la sua gente operosa e onesta nei cui cuori ancora risuona la notizia della tragedia familiare avvenuta un anno fa proprio nella cittadina cosentina, quando un carabiniere ha ucciso la consorte a coltellate e si è tolto la vita con la pistola d’ordinanza.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *