You are here
Home > Esteri > Osama Bin Laden: sua eredità di 29 milioni di dollari alla guerra santa

Osama Bin Laden: sua eredità di 29 milioni di dollari alla guerra santa

Fallback Image

Ci sono nuovi sviluppi sulla misteriosa eredità di Osama bin Laden, leader di al-Qaeda, nemico pubblico numero uno degli USA dopo la strage delle Torri Gemelle a New York City del 2001 e ucciso dieci anni dopo in un raid nel suo covo di Abbottabad in Pakistan.

Secondo quanto si apprende da documenti sequestrati nel covo fino a pochi giorni fa secretati e diffusi dall’intelligence statunitense dopo essere stati declassificati, Osama Bin Laden avrebbe destinato la sua eredità di 29 milioni di dollari alla Jihad, la guerra santa.

L’ingente patrimonio sarebbe stato depositato in Sudan, dove lo stesso Osama avrebbe per cinque anni dal 1990, ospite del governo sudanese.

L’intenzione di Osama Bin Laden emergerebbe da un testamento manoscritto dove tra l’altro si leggerebbe: “Spero che i miei fratelli, sorelle e zie materne ascoltino la mia volontà e spendano tutti i soldi che ho lasciato in Sudan per la jihad, per amore di Allah”.

Di quei soldi l’uno per cento della somma sarebbe stato destinato a Mahfouz Ould al-Walid, militante di al-Qaeda con il nome di battaglia di Abu Hafs al-Mauritani. Un altro un per cento della somma doveva essere dato all’ingegnere Abu Ibrahim al-Iraqi Sa’ad, per aprire la prima società di Bin Laden in Sudan, Wadi al-Aqiq. Il resto tutto distribuito per la guerra santa.

Nei documenti emergerebbe anche la volontà di Bin Laden di festeggiare il decimo anniversario degli attentati dell’11 settembre 2001 alle Twin Towers e al Pentagono con una grande celebrazione che non ebbe più luogo in quanto fu poco più di quattro mesi prima.

Similar Articles

Lascia un commento


Top