L’ospedale di Treviglio apre agli animali domestici: entrano cani, gatti e conigli

Treviglio (BG), 6 settembre 2015 – Libero accesso agli animali domestici, come cani, gatti e conigli, all’ospedale di Treviglio, in provincia di Bergamo. La struttura ospedaliera nei giorni scorsi ha presentato il nuovo Regolamento per l’accesso alle strutture dell’Azienda di animali domestici, deliberato dal dottor Cesare Ercole, direttore generale dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio.

[easy_ad_inject_1]Il nuovo regolamento anticipa la proposta di legge in discussione in Regione Lombardia che, se approvata, introdurrà il libero accesso degli animali domestici accompagnati dal proprietario in tutti i luoghi pubblici, ospedali compresi.

Un’iniziativa da lodare in quanto l’affetto degli animali potrà contribuire positivamente alla guarigione del paziente ma anche a tenergli semplicemente compagnia, proprio come se fosse a casa.

“Questa delibera permetta all’Azienda di proseguire l’operazione simpatia e riavvicinamento/ri-innamoramento dei cittadini del territorio alle nostre strutture, iniziata nei mesi scorsi con l’adesione dell’AO alle campagne Giornate mondiali del… con gazebo, stand e open day aperti alla popolazione”

ha spiegato dr. Santino Silva, Direttore Sanitario AO.

Gli animali d’affezione, cani, gatti e conigli potranno accedere al capezzale del paziente o di un parente ricoverato, tranne che nei reparti di rianimazione, anestesia, chirurgia generale, ostetricia e ginecologia. Il paziente che desidera avere la possibilità di avere accanto il suo amico a quattro zampe non dovrà fare altro che compilare un semplice modulo presentando la richiesta all’ospedale, a patto che i degenti con cui divide la stanza diano anche il loro assenso.

Il nuovo regolamento – spiega il Dottor Silva – intende facilitare e tutelare il rapporto d’affezione con i nostri animali domestici, ormai diventati parte integrante della nostra vita e della nostra famiglia, in particolare quale supporto di pazienti fragili ricoverati in ospedale. Lo stesso regola anche l’accesso dei cani–guida, oltre che per accompagnare il padrone al capezzale di un parente, anche per altri scopi, ad esempio per visite mediche del non vedente nei nostri Poliambulatori.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *