Vittoria (Ragusa), padre annega e poliziotta eroina si tuffa e salva il figlio

ambulanza

Tragedia e atto eroico a Scoglitti, frazione di 3 mila abitanti circa del comune di Vittoria, in provincia di Ragusa, in Sicilia, sulla costa del golfo di Gela dove in località Costa Fenicia nel pomeriggio di ferragosto un tunisino di 49 anni, residente a Vittoria, è annegato ieri nel tentativo di salvare il figlio 12enne che era in mare in difficoltà.

Il tunisino era andato in spiaggia in compagnia dei due figli di 11 e 12 anni. Il più grande aveva deciso di fare un bagno nonostante le non ottimali condizioni del mare. Quando il ragazzo ha mostrato segni di difficoltà in mare il padre ha provato a soccorrerlo.

Il bambino tuttavia è stato salvato grazie all’intervento eroico di un agente della Polizia di Stato che lavora alla questura di Palermo, in quel momento fuori servizio, che richiamata dalle grida delle persone non ha esitato un attimo, si è tuffata e ha tratto in salvo il ragazzino e, con una catena umana, anche un 24enne intervenuto per soccorrere padre e figlio.

Nonostante il tentativo di rianimare il padre 49enne, per lui non c’è stato niente da fare. Quando è arrivata l’ambulanza del 118 il personale sanitario ha potuto constatare il decesso dell’uomo. L’altro ragazzo 24enne che si era tuffato per salvare il bambino, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Vittoria e le sue condizioni non sono gravi.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *