Risultati Serie A. Cagliari-Verona 1-2 . Toni: passo importante. Zola fischiato

Roma, 1 marzo 2015 – Bella prova per il Verona che vince al Sant’Elia di Cagliari e porta a casa tre punti preziosi in chiave salvezza e va a quota 28 in classifica di serie A. Male il Cagliari fermato in zona rossa della classifica con soli 20 punti.

In avvio occasione di Donsah per i sardi e gol di Toni al 9′. I padroni di casa reagiscono con Longo ma Pisano impedisce l’esultazione. Nella ripresa entra Gomez nel Verona e al 56′ raddoppia. Al 71′ Ionita si mangia il terzo gol per i veronesi poi subito dopo Benussi para su M’Poku. Al 90′ arriva il gol della bandiera per il Cagliari con capitan Conte su punizione.

[easy_ad_inject_1]Cagliari e Zola sono stati fischiati dai tifosi che non gradiscono il bilancio di 3 sconfitte e un solo pareggio dopo l’ultima vittoria contro il Sassuolo in casa.

Soddisfatto il commento di Luca Toni:

“Sicuramente è stato un passo importante, però ora che ci siamo dobbiamo fare più punti possibili”. “Adesso andiamo a Milano e cerchiamo di fare una bella partita. Dobbiamo cercare di fare punti sempre”.

Papa Francesco: preghiamo in silenzio contro le violenze in Siria e Iraq

Città del Vaticano, 1 marzo 2015 – Ancora un accorato appello di Papa Francesco perché si fermino le violenze in Siria e in Iraq. L’occasione è quello solenne dell’Angelus domenicale, nel corso del quale il Papa ha detto

“non cessano, purtroppo, di giungere notizie drammatiche dalla Siria e dall’Iraq, relative a violenze, sequestri di persona e soprusi a danno di cristiani e di altri gruppi. Vogliamo assicurare a quanti sono coinvolti in queste situazioni che non li dimentichiamo, ma siamo loro vicini e preghiamo insistentemente perché al più presto si ponga fine all’intollerabile brutalità di cui sono vittime. Insieme ai membri della Curia Romana ho offerto secondo questa intenzione l’ultima Santa Messa degli Esercizi Spirituali, venerdì scorso. Nello stesso tempo chiedo a tutti, secondo le loro possibilità, di adoperarsi per alleviare le sofferenze di quanti sono nella prova, spesso solo a causa della fede che professano. Preghiamo per questi fratelli e queste sorelle che soffrono per la fede in Siria e in Iraq…. Preghiamo in silenzio”

[easy_ad_inject_1]Il pensiero del Pontefice va anche al Venezuela e al giovane studente liceale ucciso a San Cristobal qualche giorno esortando tutti “al rifiuto della violenza”.
Si riprenda “un cammino per il bene del Paese, riaprendo spazi di incontro e dialogo sinceri”.

Desidero ricordare pure il Venezuela, che sta vivendo nuovamente momenti di acuta tensione. Prego per le vittime e, in particolare, per il ragazzo ucciso pochi giorni fa a San Cristobal. Esorto tutti al rifiuto della violenza e al rispetto della dignità di ogni persona e della sacralità della vita umana e incoraggio a riprendere un cammino comune per il bene del Paese, riaprendo spazi di incontro e di dialogo sinceri e costruttivi. Affido quella cara Nazione alla materna intercessione di Nostra Signora di Coromoto.

ha detto i papa.

Novità su Jihadi John il boia dell’Isis: era membro di Al Qaeda a Londra

Londra, 1 marzo 2015 – Novità arrivano sul profilo di “Jihadi John”, l’informatico ventisettenne di Londra al secolo Mohammed Emwazi e protagonista come boia dell’Isis nei video integrali di decapitazione di cinque ostaggi.

Secondo quanto rivela “Mail on Sunday”, Mohamed Emwazi prima di diventare “Jihadi John”, ossia il boss dell’Isis era membro di una cellula dormiente di Al Qaeda a Londra denominati i “London Boys”.

La fonte aggiunge inoltre che “Jihadi John”, prima di andare in Siria e arruolarsi nello Stato Islamico, avrebbe più volte pensato al suicidio perché si sentiva perseguitato dai servizi segreti britannici.

[easy_ad_inject_1]In più di una email inviate al giornalista Robert Verkaik del Mail on Sunday tra il 2010 e il 2011 avrebbe più volte scritto: “Sono un condannato a morte” definendo sé stesso “un morto che cammina”. Nelle stesse mail avrebbe poi rivelato di aver scoperto che dietro la figura di un semplice acquirente del suo computer portatile in realtà si nascondeva un agente dei servizi di sicurezza MI5 .

Intanto piovono critiche sui servizi di intelligence inglese che pur conoscendo identità e pericolosità di Mohamed Emwazi non siano riusciti a fermarlo prima di diventare il Boia dell’Isis.

 Jihadi John, alias Mohammed Emwazi, fece la sua prima apparizione scioccando il mondo nel video Isis diffuso lo scorso ottobre dove si mostrava la barbara uccisione del giornalista americano James Foley, prima poi nei video integrali di decapitazione di Steven Sotloff, dell’ operatore umanitario britannico David Haines, del tassista britannico Alan Henning, e, infine dell’ operatore umanitario statunitense Peter Kassig.

 

 

Valanga in Val Fonda ad Auronzo di Cadore. Un morto e due feriti gravi

Belluno, 1 marzo 2015 – E’ di un morto e due feriti gravi il bilancio attuale di una valanga che ha travolto tre sciatori in Val Fonda, sopra Auronzo di Cadore, nel bellunese. A dare l’allarme intorno alle 10:00 di questa mattina una quarta persona, travolta anch’essa ma che sarebbe riuscita da solo ad uscire dalla neve.

[easy_ad_inject_1] Sul posto sono intervenuti i soccorritori del Soccorso Alpino e gli elicotteri dei vigili del fuoco che hanno estratto un uomo purtroppo deceduto mentre altri due, ancora vivi sono stati trasportati in condizioni critiche negli ospedali di Trento e Treviso.

Secondo quanto si apprende la slavina con un fronte di 60-70 metri è scesa lungo il pendio per quasi 150 metri abbattendosi sugli sciatori.

Terremoto oggi 2.1 in Emilia Romagna a Gaggio Montano a Bologna nell’Appennino Pistoiese

Bologna, 1 marzo 2015 – Un lieve terremoto di magnitudo 2.1 gradi Richter, preceduto da una scossa di magnitudo 2 sei minuti prima, è stato registrato in Emilia Romagna tra le province di Bologna e Modena nell’Appennino Pistoiese, già interessato da diverse scosse di terremoto di lieve intensità nei giorni scorsi.

Secondo i dati pubblicati dai sismografi dell’Ingv la scossa di terremoto è stata registrata oggi pomeriggio 01/03/2015 alle 14:16:05 con una profondità di 17.3 km.

[easy_ad_inject_1]L‘epicentro è stato individuato alle coordinate 44.1967°N, 10.914°E nella zona di Gaggio Montano a meno di dieci chilometri da Montese in provincia di Modena, Lizzano in Belvedere e Porretta Terme provincia di Bologna.

Non si segnalano danni a persone e cose. 

Se avete avvertito il terremoto o semplicemente volete dare una testimonianza lasciate un commento.

Morte ragazzo investito da un bus a Roma. Appello dei Vigili: chi ha visto parli

Roma, 1 marzo 2015 – Un appello arriva dai Vigili Urbani di Roma sul caso del giovane di 20 anni morto investito da un bus venerdì notte a piazza Venezia, nel centro della Capitale.

“Facciamo un appello perché chiunque fosse lì quella notte, e erano in tanti, venga a testimoniare al comando dei Vigili di Roma: stiamo cercando altri testimoni, abbiamo già sentito 8 persone”

[easy_ad_inject_1] A quanto si apprende il ragazzo 20enne morto è figlio di un dipendente dell’Atac, l’azienda di trasporto di Roma. L’autista del bus, che ha detto di non essersi reso conto di quanto accaduto, è attualmente iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio colposo.

Primarie PD Campania e Marche. Si vota fino alle 21

Napoli, 1 marzo 2015 – Si sono aperte stamattina le urne per le primarie PD di Campania e Marche. Per la Campania gli elettori del centrosinistra sono invitati a confluire nei 606 seggi in cui si vota per scegliere tra De Luca e Cozzolino entrambi del Pd e Di Lello, socialista.

Nelle Marche la sfida è tra Ceriscioli e Marcolini, del Pd, e la candidata Ninel Donini dell’Idv.

[easy_ad_inject_1]I seggi rimarranno aperti fino alle 21.

Polemiche corrono tra le urne per l’appello lanciato da Roberto Saviano a non votare per le primarie del PD in Campania.

Isis. Nuovo video delle tre ragazze di Londra scappate per unirsi alla jihad

Londra, 1 marzo 2015 – Ci sono novità sul caso delle tre ragazze adolescenti scappate di casa per unirsi ai guerriglieri dell’Isis dieci giorni fa.
La BBC ha diffuso nuove immagini di filmati ripresi dalle telecamere a circuito chiuso che mostrano le tre minorenni, Amira Abase e Shamina Begum, di appena 15 anni e Kadiza Sultana, 16 anni, compagne di scuola a Londra, alla stazione dei bus di Bayram-pasa a Istanbul, in Turchia.

[easy_ad_inject_1] Secondo Scotland Yard, le ragazze britanniche avrebbero preso un bus per Urfa, vicino al confine che avrebbero superato poi a bordo di un’auto guidata da trafficanti di esseri umani.

Le tre adolescenti inglesi sono scomparse martedì 17 febbraio per imbarcarsi su un volo dall’aeroporto di Gatwick per Istanbul per raggiungere poi i campi di addestramento Isis al confine con la Siria.

Foto diffuse dalla polizia immediatamente dopo la scomparsa mostrano le tre ragazze che camminano insieme in direzione di Gatwick, portando borse da viaggio.

Gli studenti del Bethnal Green Academy, la scuola frequentata dalle tre ragazze si sono detti sorpresi per la scelta improvvisa delle ragazze. Nulla avrebbe fatto presagire che le tre adolescenti avrebbero messo in pratica il piano di fuggire da una normale vita quotidiana da adolescenti per unirsi ai terroristi Isis.

Isis. In autunno offensiva contro Isis a Mosul

Washington DC (USA), 1 marzo 2015 – Nessuna offensiva contro l’Isis in Iraq ci sarà da parte dell’esercito iracheno. Almeno per ora. Lo ha affermato il direttore della Defense Intelligence Agency, il generale Vincent Stewart, che, parlando al Senato USA ha detto che una offensiva dell’esercito iracheno contro i miliziani dell’Isis che controllano la città di Mosul potrebbe essere rinviata in autunno.

[easy_ad_inject_1] A motivazione di tale rinvio Stewart pone il fatto che le truppe irachene hanno ancora bisogno di essere addestrate adeguatamente per permettere loro di contrastare i guerriglieri dello Stato Islamico.

Sulla valutazione generale della situazione Stewart ha detto:
“Al di là dei rischi immediati che ISIL, l’insurrezione afgana, e gli estremisti violenti nelle nostre città che aspirano ad andare all’estero, in particolare in Siria e in Iraq, al-Qaeda rimarrà una sfida per l’intelligence difficile e critica nel 2015,”

Primarie PD Campania. Appello di Roberto Saviano: non andate a votare.

Napoli, 1 marzo 2015 – Sulle vicende delle primarie del PD in Campania che vede il popolo del centrosinistra scegliere tra Vincenzo De Luca, Andrea Cozzolino e Marco Di Lello in vista della sfida contro Caldoro alle Regionali, arriva un appello di Roberto Saviano, il celebre scrittore del best seller Gomorra: “Non votate”

“Alle primarie Pd in Campania non andate a votare”.

L’appello di Roberto Saviano è arrivato con un post pubblicato dallo scrittore ieri sera dove spiega:

“I candidati sono espressione della politica del passato. Queste elezioni saranno determinate da voti di scambio”.

[easy_ad_inject_1]Nel post pubblicato sul Blog di Beppe Grillo compare anche un video nel quale Saviano denuncia:

“Pacchetti di voto sono pronti ad andare a uno o all’altro candidato in cambio di assessorati. In più, saranno determinanti gli accordi con Cosentino”.

Roberto Saviano è un giornalista, scrittore e saggista italiano diventato celebre con il suo libro Gomorra, diventato anche un film e una serie tv di successo. Molti a questo punto si chiedono: Caro Roberto… perché non ti sei candidato alle primarie del PD nella tua campania?