Tarquinia, maltempo: rimossi dalla Protezione Civile molti alberi caduti sulle strade

Tarquinia, 2 febbraio 2015 – Numerosi gli interventi del gruppo comunale della Protezione Civile per il maltempo che ha colpito il territorio di Tarquinia. I volontari hanno rimosso i molti alberi abbattuti dal forte vento sulla Litoranea, sull’ex provinciale Porto Clementino, in via Aldo Moro e via Pyrgi e sulla strada che porta al Borgo dell’Argento. In azione anche nella sede estiva, presso l’ex base Caale, per fronteggiare la mareggiata che ha colpito la costa il 30 gennaio. «Per questa settimana le condizioni meteo non saranno buone. – sottolinea la Protezione Civile – Per tale motivo l’attenzione rimarrà alta e i volontari sono stati allertati e tutti i mezzi sono a disposizione per affrontare eventuali criticità».

Fare Verde, prosegue Il mare d’Inverno: anche ieri mattina ripulite tre spiagge italiane

Seconda domenica per la manifestazione “Il mare d’Inverno”, la pulizia della spiaggia organizzata dall’associazione ambientalista Fare Verde, giunta alla XXIV edizione e che ha ottenuto il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. Infatti, proseguendo l’opera iniziata domenica 25 gennaio su ventidue arenili, ieri mattina, domenica 1 febbraio 2015, i volontari di Fare verde, sfidando freddo e pioggia si sono ritrovati su altre tre spiagge: Francavilla a Mare (Chieti); cala San Giorgio (Bari) e San Menaio (Foggia).

Sull’arenile di Cala San Giorgio (BA), i volontari di Fare Verde dei gruppi di Bari e di Bitonto hanno raccolto trenta sacchi di immondizia, in particolare bottiglie di plastica, polistirolo e lattine. Tra le cose curiose abbandonate sulla spiaggia spiccano una poltrona e una giacca a vento
A Francavilla al Mare (CH), sull’arenile di rotonda Michetti, i volontari di Fare Verde, affiancati da studenti con i loro genitori, numerosi cittadini e l’assessore comunale all’ambiente Gianluca Bellomo, hanno effettuato le operazioni di pulizia.
A vincere il premio di rifiuto più invadente è stata ancora una volta la plastica, di ogni forma e colore: dalle bottiglie alle reti, dalle gabbiette dei detergenti per il water ai flaconi di olio lubrificante. Tra i rifiuti più curiosi, centinaia di resti di cartucce da caccia, probabilmente portati al mare dai fiumi. Raccolti anche una sedia, un paio di ombrelloni, taniche di plastica, un secchio, scarpe e ciabatte, resti di contenitori in polistirolo e cassette di plastica.
A San Menaio (FG), il gruppo Fare Verde di San Severo ha raccolto 168 bottiglie di plastica, dieci bottiglie di vetro, due taniche grandi per carburante vuote e due pneumatici. Inoltre, è stata riscontrata la presenza di rifiuti indifferenziati e accumuli consistenti di detriti alluvionali dovuti all’evento calamitoso del settembre 2014.

A distanza di anni dalla legge voluta da Fare Verde che vieta la vendita sul territorio nazionale di cotton-fioc non biodegradabili, i volontari ambientalisti continuano a raccogliere sulle spiagge italiane le astine in plastica colorata, anche se in misura sensibilmente ridotta rispetto agli anni passati.

Associazione ambientalista Fare Verde

LA SIPPS plaude a diminuzione uso antibiotici fra gli italiani

Roma, 2 febbraio 2015 – Gli italiani, nel 2014, hanno diminuito sensibilmente l’uso di antibiotici. Lo ha reso noto nei giorni scorsi il “Rapporto Osmed” dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) relativo ai primi 9 mesi dello scorso anno. Il consumo di antibiotici ha registrato una riduzione rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 4%, con 21,2 dosi giornaliere consumate ogni mille abitanti. Numeri salutati con grande piacere dalla SIPPS.

“I pazienti, nel nostro caso quelli più piccoli, i bambini – dichiara il Dott. Giuseppe Di Mauro, Presidente della Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale – non dovrebbero assumere antibiotici per curare l’influenza, infezioni virali o raffreddori non provocati da origine batterica. Dovrebbero invece ricorrere agli antibiotici solo quando necessario e dietro prescrizione medica. Non solo: per non sminuirne gli effetti, la cura dovrebbe sempre essere seguita in maniera scrupolosa, rispettando dosi e tempi di somministrazione”.
“La SIPPS – aggiung il Dott. Di Mauro – è estremamente felice di quanto emerso dai dati dell’Aifa: da anni, infatti, ci battiamo per l’uso giudizioso degli antibiotici e registriamo con grande entusiasmo questa vera e propria inversione di tendenza. Inversione di tendenza alla quale abbiamo certamente contribuito coinvolgendo attivamente le famiglie con numerose iniziative sul territorio, prime fra tutte la creazione una Consensus Conference sull’impiego giudizioso della terapia antibiotica nelle infezioni delle vie aeree in età pediatrica.

“Quando si utilizza una terapia antibiotica – prosegue il Presidente SIPPS – non si devono mai dimenticare le eventuali reazioni avverse, così come l’incremento del fenomeno delle resistenze batteriche, associate proprio ad una eccessiva prescrizione di antibiotici, con un importante impatto sulla sanità pubblica”. “Gli antibiotici costituiscono un aiuto fondamentale nella lotta alle patologie infettive – sottolinea la Professoressa Elena Chiappini, Componente del Consiglio Direttivo Nazionale SIPPS – ed il loro uso in maniera appropriata è senza dubbio utile a ridurre la diffusione di germi resistenti, oltre a porre una barriera all’incremento di costi e reazioni avverse”.
La Consensus Conference fornisce alcune indicazioni importanti per un utilizzo giudizioso degli antibiotici in età pediatrica anche per le famiglie attraverso la creazione di poster e depliant diffusi presso gli ambulatori dei pediatri. All’interno dell’area genitori del sito www.sipps.it è stata inoltre creata una sezione interamente dedicata ai quesiti più frequenti che ogni genitore si pone in merito a questo argomento.
“L’impegno della SIPPS non si ferma qui – conclude il Dott. Di Mauro -. La Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale non intende infatti abbassare la guardia e manterrà alta l’attenzione, impegnandosi seriamente ed in maniera seria e continuativa per proseguire lungo la strada dell’uso razionale degli antibiotici nelle infezioni respiratorie in età evolutiva”.

Pa, calo assenze. Torluccio, Uil Fpl: I lavoratori hanno dimostrato serietà e professionalità, ora Governo rinnovi il contratto

Roma, 2 febbraio 2015 – Nonostante gli attacchi che i dipendenti pubblici stanno subendo da mesi, con definizioni che vanno da “fannulloni”, “svogliati”, “privilegiati” sino al blocco del rinnovo del contratto, hanno continuato a svolgere il proprio lavoro con professionalità e serietà, cosi come dimostrato dall’abbattimento delle assenze nel 2014, con percentuali che variano dal – 7% al 24,8%. Lo dichiara in una nota il Segretario Generale della Uil Fpl Giovanni Torluccio.

Ma a fronte di questo non abbiamo ricevuto nessuna apertura dal Governo su questo tema. Sono mesi che nei settori pubblici, stiamo portando avanti iniziative unitarie che sono sfociate nella grande manifestazione nazionale di sabato 8 novembre in Piazza del Popolo, con la presenza di oltre 100.000 lavoratrici e lavoratori provenienti da tutta Italia per arrivare sino allo sciopero generale del 12 Dicembre 2014.

“I dipendenti pubblici – continua il segretario – non sono un costo, ma una risorsa . Mentre si continua nella falsa politica dell’innovazione e della modernizzazione del Paese, i dipendenti pubblici e le loro famiglie stanno scontando da anni l’incapacità e la mancata volontà della politica di tagliare sprechi e prebende, dai cui risparmi sarebbe possibile rinnovare i loro contratti: si continuano a tagliare soldi agli enti locali, i presidi politici più vicini ai cittadini, che erogano servizi essenziali, si fomentano battaglie ideologiche che in realtà non contribuiranno a rimettere in moto l’economia, si svuotano i fondi per la pensione integrativa, si fanno operazioni inutili di marketing politico che non investono sulla persona, sui lavoratori e sui servizi.

“Noi – conclude Torluccio – non abbiamo accettato inermi il blocco dei contratti del pubblico impiego, per questo abbiamo fatto ricorso in sede giurisdizionale contro la decisione del Governo ricordando che già in passato la Corte Costituzionale si è pronunciata dichiarando l’ammissibilità di tale tipo di misura solo in quanto circoscritta ad un periodo limitato di tempo. Stiamo assistendo, invece, ad un progressivo consolidamento di misure di carattere prettamente emergenziale che, in quanto tali, non possono essere suscettibili di prolungata applicazione. Attendiamo quindi con trepidazione la prima udienza fissata per il 28 Febbraio 2015, fiduciosi di ottenere giustizia”.
Pietro Bardoscia

High School Game Ke Classe, grandiosa partenza per il quiz che appassiona studenti e docenti

E’ partito da pochi giorni con grandissimo successo “Ke Classe”, il concorso didattico nazionale riservato agli studenti delle quinte classi degli istituti secondari superiori d’Italia che ha intercettato i giovani degli Istituti ISIS Laeng di Osimo e IIS Merloni-Miliani di Fabriano. oltre 900 studenti hanno accolto con particolare entusiasmo la competizione ludica e nello stesso tempo formativa proposta dal concorso multimediale. Dopo la performance osimana, dove a vincere sono stati i ragazzi della 5^Elettrici, giovedì 29 gennaio il testimone è passato al Merloni–Milani di Fabriano. Il format è diviso in due fasi, la prima che ha l’obiettivo di trasferire nozioni ai partecipanti, e la seconda nella quale i neo diplomandi delle classi quinte si affrontano nel test di verifica sul grado di apprendimento, misurandosi su una batteria di venti domande, in buona parte redatte dal proprio corpo docente diventando originale strumento di ripasso del percorso didattico. Tutti hanno cercato di prevalere ma anche quest’anno gli informatici hanno ampiamente dominato la gara aggiudicandosi con onore l’accesso alla finale regionale di maggio.

Senza dubbio questa edizione del concorso nazionale “High School Game”, da quest’anno “Ke Classe”, sta confermando fin dalle prime battute il proprio successo nel mondo scolastico. I ragazzi attraverso la modalità del quiz si appassionano alla sfida che esalta il rispetto delle regole e la meritocrazia, sviluppano il lavoro in team, si confrontano tra loro e con gli ospiti presenti ai contest, uscendo da questa esperienza sicuramente divertiti ma soprattutto arricchiti culturalmente.

La formula incontra ottimo gradimento. Piace ai ragazzi, piace ed affascina i docenti che in più occasioni hanno confermato l’importanza di saper avvicinare i ragazzi allo studio anche attraverso nuove metodologie di insegnamento. E a ribadirlo, anche nella puntata fabrianese di giovedì, sono stati sia il dirigente scolastico del “Merloni-Miliani”, prof. Giancarlo Marcelli, che i professori presenti durante le registrazioni della gara che prossimamente sarà trasmessa sul canale tv 7Gold.

Anche questa edizione 2015 è patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dell’Ambiente, dal Ministero della Salute, dalle Istituzioni Regionali e sostenuta da partner come Banca Marche, i Consorzi Nazionali per il recupero e riciclo degli Imballaggi, AVIS, le Università di Camerino e San Marino, l’Istituto Marchigiano per la tutela dei Vini IMT, le Gallerie Auchan e Ipersimply, CNA, NewBeetle viaggi studio, Raffaello Libri.

Le selezioni dei migliori studenti marchigiani, venerdì 30 gennaio, proseguiranno a Fermo e per l’esattezza all’ ITCGT Carducci-Galilei, uno degli istituti finalisti della scorsa edizione.
Ke Classe

Al via il Carnevale di Viareggio 2015: Renzi, la Merkel e Papa Francesco tra i protagonisti

Viareggio, 30 gennaio 2015 – Inizia domenica prossima, 1 febbraio, il Carnevale di Viareggio 2015. I grandi carri allegorici sfileranno sui Viali a Mare a partire dalle ore 15, le sfilate successive sono in programma l’8, 15, 22 e 28 febbraio. Tra i protagonisti della satira dei maghi della cartapesta: il premier Renzi, raffigurato nei panni di Pinocchio, mega robot, illusionista e a cavalcioni della tartaruga delle riforme. La Merkel è caricaturata mentre partorisce tanti piccoli “renzini”, Papa Francesco ai fornelli e in braccio a Putin, mentre Berlusconi sogna la scalata al Colle. Ecco come i costruttori viareggini raccontano la situazione politica italiana e internazionale, affrontando anche temi sociali e ambientali, come la violenza sui minori e l’uccisione degli elefanti per l’avorio.

Sui Viali a mare di Viareggio si potranno ammirare 10 carri di prima categoria, 4 di seconda 9 mascherate in gruppo, 10 maschere isolate. A bordo di ogni carro di prima categoria ballano fino a 250 figuranti in maschera.
Il premier Renzi è rappresentato nei modi più divertenti e satirici. Per Alessandro Avanzini è un illusionista in precario equilibrio sulla scheletrica tartaruga Italia, lenta come le riforme. Per Simone Politi e Priscilla Borri è Trasformers, o meglio Riformers, mega robot pronto alla rottamazione. Secondo Daniele Chicca è Luke Skywalker, anche se dietro la maschera del padre Dart Vader c’è Silvio Berlusconi.
Tra i protagonisti delle sfilate la Merkel che dà alla luce tanti piccoli Renzi. Debutta in cartapesta anche Papa Francesco, ai fornelli della cucina di Expo mentre, secondo Luca Bertozzi, prepara la ricetta giusta. Guardano alla crisi economia i costruttori Gilbert Lebigre e Corinne Roger con il carro “Il grande freddo”, in cui la finanza mondiale congela l’animo degli esseri umani. Il gigantesco elefante dei fratelli Bonetti è una denuncia contro lo sterminio per il mercato di frodo dell’avorio.

Due i grandi spettacoli pirotecnici sull’arenile di piazza Mazzini. Domenica 1 febbraio, al termine della prima sfilata dei carri, in anteprima mondiale il nuovo spettacolo piromusicale della ditta Morsani di Rieti. Sabato 28 febbraio, al termine della sfilata notturna (che inizierà alle ore 18,30) lo spettacolo pirotecnico di chiusura, firmato dalla ditta Mazzone di Orbetello.
Elisabetta Castiglioni

Inquinamento da carbone, WWF: l’Europa continuerà a finanziarlo?

Roma, 30 gennaio 2015 – Il carbone è il principale responsabile al livello globale del cambiamento climatico e i crediti all’esportazione rappresentano il maggiore sostegno finanziario pubblico per questa fonte fossile utilizzata al di fuori dell’UE. I paesi OCSE stanno negoziando su come fermare questa forma di sostegno finanziario prima della prossima Conferenza sul clima.
Ciò che ha proposto la Commissione Europea, in linea con il solito trend dell’industria del carbone, è di bandire semplicemente il sostegno per un tipo obsoleto di impianti a carbone che in realtà sono già superati, dunque, di fatto, già fuori mercato.

“La proposta della Commissione è solo uno specchietto per le allodole – ha dichiarato Mariagrazia Midulla, responsabile Clima&Energia del WWF Italia – ed è una conseguenza di ciò che il mercato stesso ha già deciso. Nel frattempo si continua di fatto a finanziare l’inquinamento da carbone.
E’ un gesto in palese contraddizione rispetto agli impegni più volte sollecitati dall’Unione Europea di rendere ‘green’ l’economia ed evitare il cambiamento climatico pericoloso. Invece di discutere di standard superflui e deboli, il Consiglio dovrebbe seguire la politica impostata dalla Banca Europea per gli Investimenti che ha stabilito limiti stretti di emissioni di gas serra”.

In Germania e in Francia, le stesse aziende che costruiscono impianti a carbone, con un impegno sorprendente, stanno esportando attivamente energia rinnovabile e tecnologie di risparmio energetico: è il caso della tedesca Siemens o della francese Alstom. Queste aziende potrebbero facilmente trasferire la propria attività su tecnologie pulite se dall’UE arrivasse il giusto segnale politico.
WWF Italia

Elezioni del Capo dello Stato: sui social media Pietro Grasso tallona Sergio Mattarella

Roma, 30 gennaio 2015 – Siamo entrati nel vivo dell’elezione del Presidente della Repubblica. Sul tema Blogmeter ha rilevato che dal 19 al 29 gennaio si sono avute sui social media oltre 500.000 conversazioni. Il picco si è avuto proprio ieri quando si sono superate le 180.000 discussioni. I termini più usati sono stati Mattarella, Presidente e Prodi, seguiti dall’hashtag #Quirinale2015. Da notare che il nome di Prodi è stato il più usato fino a ieri, quando è stato ufficializzato quello del candidato PD.

Grazie alle capacità di analisi semantica di Social Listening e al suo team di linguisti computazionali Blogmeter è riuscita anche ad indagare sugli umori condivisi in rete dagli italiani. Fino a ieri mattina c’era molta freddezza attorno ai nomi che circolavano. Poi nel pomeriggio qualcosa è cambiato. Adesso la situazione mostra una leggera preferenza per Sergio Mattarella (51% dei post positivi), seguito da Pietro Grasso (50%). Imposimato dal canto suo, rimane al 48% di gradimento nei post che lo citano.
Blogmeter

Mariglianella, Forum Comunale dei Giovani attivo nel Progetto Contrasto alla Povertà

Mariglianella, 30 gennaio 2015 – Il Forum Comunale dei Giovani di Mariglianella, con il Presidente, Gaetano Martone, affiancato da un folto team di soci collaboratori, partecipa al progetto di “Contrasto alla Povertà”, promosso dall’Amministrazione Comunale di Mariglianella guidata dal Sindaco Felice Di Maiolo che ha delegato alle Politiche Sociali l’Assessore Luisa Cucca.
La Giunta Comunale con deliberazione n. 102 del 2014 ha approvato l’adesione al progetto denominato “Programma Lotta alla Povertà” che viene realizzato con una convenzione sottoscritta con le associazioni di volontariato “Banco delle Opere di Carità” e “Centro di Solidarietà Giovanni Paolo II” di Caserta.

La distribuzione dei pacchi alimentari, programmata secondo una cadenza mensile, è iniziata il 18 dicembre 2014 e proseguita lo scorso 28 gennaio, mediante l’impiego di un gruppo di lavoro di dipendenti comunali coordinato dall’Assistente Sociale, dott.ssa Maria Rosaria Perna, a favore delle richiedenti famiglie indigenti di cui sono stati riscontrati i requisiti di accesso al beneficio. L’assegnazione delle confezioni di alimenti, marcate “Aiuti UE-Fead”, “Aiuto Nazionale agli Indigenti”, “Banco delle Opere di Carità”, avviene presso l’I.C. “Carducci” diretto dalla dott.sa Giovanna Afrodite Zarra che ha gentilmente reso disponibile all’Amministrazione Comunale l’ampio locale della palestra scolastica per la straordinaria mission.
A tale attività, collaborano i volontari del “Forum Comunale dei Giovani di Mariglianella” già protagonisti di precedenti autonome iniziative nel campo dell’animazione sociale, culturale, artistica e di sensibilizzazione ambientale.

“La nostra attività -ha dichiarato il Presidente del Forum, Gaetano Martone-, in seno a questo importante organismo di partecipazione democratica, svolta con soddisfazione ed apprezzamenti giunti da più parti, segna nel 2015 il suo terzo anno di vita. Tra le tante e diversificate iniziative socioculturali, di questo triennio di esordio del Forum dei Giovani a Mariglianella, vi è quella volta a garantire il nostro supporto all’azione benefica, di solidarietà umana, di contrasto alla povertà, promossa dall’Amministrazione Comunale di Mariglianella. Essere presenti nella meritoria pratica di distribuzione delle derrate alimentari di prima necessità, nel delicato compito di contatto e vicinanza, ci fa toccare con mano la sofferenza e ci permette di condividere un momento di sollievo e serenità nello spirito di servizio verso chi ha bisogno. Anche questo significa partecipare e ci fa crescere come uomini e donne nell’esperienza di un momento difficile della Comunità di Mariglianella derivante dal più generale clima di crisi economica nazionale ed internazionale”.

Fondazione Etruria Mater, Terza edizione della rassegna Il Quartetto d’archi

Tarquinia, 30 gennaio 2015 – Ai nastri di partenza la 3ª edizione della prestigiosa rassegna “Il Quartetto d’archi”, organizzata dalla Fondazione Etruria Mater. La manifestazione proporrà anche quest’anno quattro concerti (inizio alle ore 17), che si svolgeranno nella Loggia di Palazzo Vitelleschi, sede del Museo Archeologico Nazionale (piazza Cavour), a Tarquinia. In questa edizione si esibiranno i Quartetti Guadagnini e Maurice, formati da musicisti molto giovani ma di eccezionale bravura, Liskamm e di Roma, ensembles di solida fama e grandissima capacità, inseriti nei grandi circuiti concertistici internazionali. I programmi promettono emozioni e qualche sorpresa: oltre ai testi di W. A. Mozart, F. J. Haydn e F. Schubert, autori già eseguiti nelle precedenti edizioni, la nuova rassegna offrirà l’ascolto di L. Boccherini, E. Grieg, B. Bartock, J. Brahms, G. Ligheti, J. S. Bach, D. Shostakovich, S. Scodanibbio.
Il calendario della manifestazione, ideata e diretta dal maestro Leandro Piccioni, prevede l’8 febbraio il Quartetto Guadagnini, l’8 marzo il Quartetto Lyskamm, il 29 marzo il Quartetto di Roma e il 19 aprile il Quartetto Maurice.

La rassegna “Il Quartetto d’archi” nasce dalla felice l’esperienza di un primo concerto per quartetti d’arco organizzato dalla Fondazione Etruria Mater nel 2012, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio. Si è, poi, affermata con le prime due edizioni, del 2013 e del 2014, alle quali hanno partecipato i Quartetti Prometeo, delle Marche, Bernini, Pessoa e Arquà, di Cremona, di Torino e Noûs. Questi straordinari interpreti hanno saputo offrire al pubblico, sempre numeroso ed entusiasta, un’esperienza di ascolto di eccezionale valore artistico e tecnico, in un luogo di straordinario fascino come la Loggia di Palazzo Vitelleschi.

Per assistere ai concerti (ingresso gratuito) è indispensabile la prenotazione, chiamando l’ufficio informazioni turistiche del Comune di Tarquinia allo 0766/849282. La rassegna “Il Quartetto d’archi” è in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale e il Comune di Tarquinia e ha il sostegno di Enel, Munus, Giove Gas, cooperativa Fuori C’Entro e Camping Village Tuscia Tirrenica.
Daniele Aiello Belardinelli