Paura per Mara Venier sul volo Roma-Olbia: “non riuscivo più a muovermi, pensavo a un’ernia”

Mara Venier

Paura sul volo Roma-Olbia per Mara Venier. Paura soprattutto di vivere un incubo al posto della tanto sospirata estate di mare e vacanza in Sardegna, una meritata pausa tra i vari tanti impegni televisivi. Fortunatamente tutto è finito bene: era solo tanto affaticamento per l’attività fisica fatta per la prova costume.

Sull’aereo la celebre attrice e conduttrice televisiva ha accusato dolori alla schiena che l’hanno praticamente immobilizzata sul seggiolino. La paura fortissima e la necessità di atterrare quanto prima per essere trasportata in ospedale, trasporto che comunque c’è stato non appena l’aereo ha toccato il suolo dell’aeroporto di Olbia.

A raccontare la paura è la stessa attrice intervistata dalla rivista “Gente” dove ha raccontato: “Non riuscivo a muovermi. Avevo dolori alla schiena talmente forti e incessanti da poterli paragonare alle doglie del parto. Piangevo e tremavo dalla paura“. Tanto che appena atterrata è stata subito ricoverata d’urgenza.

Pensavo a un’ernia, temevo persino un blocco che avrebbe potuto compromettere i movimenti”. Fortunatamente la diagnosi medica ha rivelato solo una forte lombosciatalgia probabilmente dovuta all’intensivo esercizio fisico al quale l’attrice si è sottoposta per arrivare pronta alla “prova costume”.

Ultimamente, infatti, l’attrice si sarebbe recata in una beauty farm per sottoporsi insieme al marito Nicola Carraro ad un trattamento di salute intensivo fatto anche di pilates e ginnastica.

Per un anno sono stata ferma, senza allenamenti. Per lo sforzo eccessivo, cioè il pilates e la ginnastica fatti in modo intensivo per arrivare più tonica alla prova costume, il mio corpo si è ribellato rispondendo con una lombosciatalgia acuta, curata appena atterrata in Sardegna con iniezioni di cortisone e antidolorifico fatte al pronto soccorso” ha spiegato la Venier.

A quanto pare la “zia” nazionale ha dovuto recuperare 14 chili che, come spiega la Venier “non erano solo colpa del cibo. Lo scorso anno, a giugno, è mancata mia mamma. Era il mio faro, il mio orgoglio. L’ho vista soffrire troppo, è stato lacerante. Poi se n’è andata e io sono crollata. Avevo bisogno di un aiuto e pensavo che la medicina fosse la soluzione. Perciò, per un breve periodo ho preso dei farmaci. Ma da subito ho capito che non funzionava, mi gonfiavo e basta. Dovevo trovare la forza dentro di me per fare il salto e riprendere la mia vita in mano. Dovevo farcela da sola e ce l’ho fatta. Ora sono serena. Sento che mamma è con me. Quando sono triste bacio la sua fede nuziale che porto accanto alla mia, e ritrovo la forza. Di ridere, di vivere, di lavorare, che per me è così importante”

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *