Pensioni Inps: a gennaio 2016 riscossione il 4 alle Poste e il 5 in banca. I commenti dei pensionati

Confedercontribuenti sul piede di guerra. Sotto  tanti commenti di pensionati arrabbiati per lo spostamento del pagamento delle pensioni dai primo giorno del mese di gennaio al quattro alle poste e al cinque in banca. 

Roma, 4 gennaio 2016 – Novità a gennaio per chi deve riscuotere la propria pensione. A differenza di quanto accade normalmente, a gennaio le pensioni saranno versate non nel primo ma nel secondo “giorno bancabile”, dunque dal 4 gennaio presso le Poste Italiane e dal 5 gennaio presso gli istituti bancari.

Lo comunica l’Inps con una nota che spiega: “A partire da giugno 2015 il giorno di pagamento delle pensioni è stato unificato, così come stabilito dalla legge 17 luglio 2015, n. 109. Tutte le pensioni vengono quindi pagate il 1° giorno bancabile del mese.

Peraltro, solo per gennaio 2016 la norma ha previsto che, anziché il 1° giorno, – continua la nota – le pensioni vadano in pagamento il 2° giorno bancabile del mese. Per Poste, per le quali anche il sabato è considerato bancabile, il 2° giorno bancabile è fissato al 4 gennaio 2016. Per le banche, invece, il 2° giorno bancabile è stabilito per il 5 gennaio 2016, come risulta dal calendario 2016 pubblicato da ABI.
La norma conferma esplicitamente che per i restanti mesi del 2016 la data di pagamento rimane fissata al 1° giorno lavorativo del mese.”

Sul piede di guerra l’associazione Confedercontribuenti, secondo la quale è stato violato il diritto alla sopravvivenza.

Il Vicepresidente nazionale di Confedercontribuenti, Alfredo Belluco, evidenzia come “tutto ciò sia vergognoso e gravissimo”. L’inps, aggiunge “se ritardi un pagamento nei sui confronti ti applica sanzioni pesantissime, mentre resta impunita per i ritardi nei pagamenti delle pensioni, senza alcun motivo plausibile, visto che i sistemi informatici, al di là delle festività, permettono tranquillamente di pianificare tutto”. Forse i ritardi producono qualche milione di euro di interessi, ma producono anche un danno esistenziale per milioni di cittadini, specie se con pensioni basse e da fame. La cosa ancor piu’ grave e quella che questi ritardi sono stati legittimati da un decreto del governo che ha previsto che le pensioni nel 2016 siano pagate il giorno successivo a quello ricadente in un giorno festivo. Un trucco per garantire all’Inps, valuta utile a produrre interessi” conclude la nota.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

52 pensieri riguardo “Pensioni Inps: a gennaio 2016 riscossione il 4 alle Poste e il 5 in banca. I commenti dei pensionati”

  1. Vergogna, ci vorrebbe una rivoluzione!! I signori con pancia e portafohli pieni non si rendono conto che hanno procurato 4 o 5 giorni di fame a poveri pensionati che arrivano a fine mese con € zero a disposizione. Caro renzi, te la faremo pagare alle prossime elezioni intanto goditi le tue belle vacanze sulla neve ma attenzione alle cadute…..che io ti auguro di tutto vuore

  2. Un pensionato al minimo della sopravvivenza, solo, senza altri redditi, come riesce a capire che il governo ha stabilito le modalita’ di pagamento! E’ inaccettabile che le situazioni di crisi debbono essere caricate sempre alle persone piu’ indifese, senza che queste siano state informate preventivamente.

  3. E una vergogna solo qui possono succedere certe cose
    Intanto gode l inps con gli interessi maturati
    Mentre i povetacci con pensioni da fame arrancano fanno le leggi solo per portare soldi
    A chi ce l ha e a noi li tolgono
    Bravo renzi tra poco ci sono le elezioni
    E li faremo i conti

  4. di cosa ci lamentiamo ? pensavo che ci avremmo fatto il callo ai governi non eletti dai cittadini
    viviamo in una dittatura” democratica” e noi cittadini di medio-basso ceto ne paghiamo le conseguenze.
    voi credete che le elezioni ci saranno davvero ? io lo spero
    altrimenti se continuiamo a fare le pecore faranno di noi ancora peggio , sempre a vantaggio di chi
    li mantiene al governo . sono anni , quando diremo basta ?

  5. Prima di questa legge,quando il pagamento cadeva in una giornata festiva o di sabato,veniva anticipato.Ora viene rinviato di 5 giorni, anzi a questo punto di 7 giorni.Intanto Renzi è in vacanza!!

  6. Non ci sono parole per commentare lo schifo .Ma la popolazione , noi cittadini subiamo e tutto va bene , ma ci vogliamo riprenderei nostri diritti .

  7. Prima di questa legge se il giorno di pagamento cadeva di sabato ,domenica o festivo,la pensione veniva pagata il giorno prima,adesso cinque giorni dopo. E le persone in questi giorni digiunano? In tanto Renzi se ne sta in montagna!!!

  8. Totò diceva e io pago,siamo in Italia e ci meritiamo questo,grazie hai nostri politici. Mi nonna diceva seduta sulla tazza del cesso “o saccio io che manno jo”

  9. Ho visto con i miei occhi anziani piangere perché non avevano la pensione il 2
    E una famiglia prelevare 5 euro dal conto
    Mi vergogno essere italiana !!!!!!!

  10. Ma il Sig. Renzi chi lo ah votato gli si deve spezzare le mani prima eravamo rovinati ora allo sfascio e una vergogna totale con le nostre miseri pensione?

  11. La vera sorpresa sono i conguagli immotivati, senza alcuna spiegazione. La mia pensione di 800 euro di questo mese (gennaui 2016) è stata decurtata di 450 euro per conguaglio fiscale, lasciandomi in mano 350 euro. Pagato l’affitto ho già finito i soldi. Inoltre sono aumentati i contributi regionali che adesso si pagano già dal mese di gennaio anziché da febbraio come gli scorsi anni. Non so come andare avanti. Non ho soldi neanche per comprare l’acqua. Figuriamoci per le medicine necessarie. W l’Italia.

  12. Ma la sig.Camusso della CGIL dové. Quando il governo è del PD lei non si muove mai . Questo è il sindacato degli operai e pensionati .Grazie , prima il partito poi….

  13. Per chi ha applicato un regolamento senza senso : non vi lamentate se poi la gente si ribella e fa casino giustamente. Il vostro è solo questione di interessi che maturano in tasca vostra a discapito di chi ne ha diritto.

  14. Boeri ma dove sei e che fai paghi le pensioni in ritardo ed il mutuo a fine mese lo paghi tu? Renzi mi ricorderò di te alle elezioni.

  15. Nessuno ha mai fatto riferimento alle ritenute che vengono effettuate su l’importo delle pensioni, che per il pensionato sono un vero salasso, ma prima di andare in pensione le tasse le abbiamo corrisposte?…… Queste ritenute andrebbero eliminate, il tutto per dare la possibilità di avere qualcosa da spendere, e anche l’ economia potrebbe muoversi.

  16. Non ho parole mi vergogno di essere governata da certa gente (non votata)che dimostra di fregarsene dei pensionati però elargisce 500euro hai diciottenni (non centrano i ragazzi) e noi non esistiamo

  17. queste leggi possono andare bene per quelli che prendono 10.000 euro al mese, ma non fate di tutte le erbe un fascio, mi dispiace caro Matteo ma questa volta hai toppato. Pietro.

  18. Tutto questo è assurdo…. La comunicazione non è avvenuta in modo adeguato… Il pensionato minimo non può mangiare…sarebbe stato logico rimborsare i pensionati per questo ritardo… Se fosse il povero pensionato in debito avrebbe versato anche gli interessi!!!

  19. ma se la norma e stata scritta a giugno 2015 perché confedercontribuenti e’ solo ora sul piede di guerra? Forse avendo mosso le acque prima qualcosa avrebbe potuto cambiare. Ormai possiamo solo parlarne

  20. Per tutti i nostri politici che hanno stipendi da nababbi non è un problema il ritardo della pensione.Ma per chi non arriva a fine mese deve tirare cinghia e fare salti mortali .Quando sedete a tavola con i vostri figli e parenti con tavole ben imbandite non vi vergognate ? vi abbuffate alla faccia di chi non ha niente ,VERGOGNA

  21. Una considerazione;COME MAI NESSUN GIORNALISTA HA IL CORAGGIO DI FARE QUESTA SEMPLICE DOMANDA: SIG. RENZI COSA DICE AI PENSIONATI ITALIANI, Che PERCEPISCONO, UNA MINIMA OPPURE SETTE/OTTOCENTO EURO, al MESE, E SI VEDONO ELARGIRE LA STESSA,AL5 DI GENNAIO, MENTRE UN PROFUGO O PRESUNTO TALE SOGGIORNA, CON COLAZIONE, PRANZO, CENA, RISCALDAMENTO, SENZA PREOC
    CUPARSI DEL 5. GRAZIE DELLA RISPOSTA, VISTO CHE SCRIVE TANTO CON IL TABLET.

  22. secondo me,una grande parte dei nostri governanti hanno un grado di istruzione basso e quindi capacità manageriali limitate,poca voglia di lavorare ma attentissimi a mantenere i loro diritti e privilegi !!! MA NOI LI VOTIAMO COMUNQUE !!! I nostri sindacati loro degni compagni,tante bandiere in piazza ma pochissima forza contrattuale e di gestione nel mondo lavorativo,son ridotti a semplici patronati !!!MA NOI PAGHIAMO LE TESSERE COMUNQUE !!! IMPORTANTE é che la fiorentina vinca o perda, il milam vinca o perda,la yuventus vinca o perda, eccccc,che la sera alla televisione ci sia una telenovela,che ci informino delle corna di un certo attore o di una certa velina.
    ITALIANI……ci meritiamo ciò che siamo !!!

  23. E’ una vergogna nazionale, questo per Renzi è uno scivolone ….. sulla neve. Tra poco ci saranno le elezioni questa volta spero che gli Italiani abbiano un po’ di coraggio , dobbiamo cambiare rotta… Pagano sempre gli stessi, pensionati in primis. La civiltà di una nazione si vede da come trattano gli anziani… siamo diventanti dei bancomat per i politici .

  24. perché non provano loro, politici. a vivere con una pensione da fame di ottocento euro più luce gas e affitto . con un ritardo di cinque giorni per riscuotere la pensione

  25. purtroppo la nostra categoria non ha difesa cosi ci prendono a pesci in faccia tutti spece coloro che dovevono dfifenderci.HO. !!!!!!!dimenticavo quella pietosa signora,cosi dispiaciuta, sino alle lacrime,,di togliere il pane a coloro che non ne avevano abbastanza (signora ministro) ha in compenso provveduto mandare in pensione quei pochi che lavorano,a settant’anni, mettendo in cassa integrazione lavoratori a cinquantanni .i GIOVANI aspettano che vadano in pensione inonni per sperare di iniziare la loro vita legalmenteh
    COME SIAMO FURBIpaciuc ,non per colpa nostra.Ma……..

  26. Anna!!!!!! certo loro se ne fregano come sempre anno le tasche piene il frigo pieno le vacanze pagate da noi e vaiiiiiiii cosa importa se la pensione la prediamo il primo o al cinque vergognatevi. Non dovreste nemmeno esistere ciao

  27. SONO in ROSSO, sul mio c/c ( cara grazia che posso andare in rosso…..) per colpa di questi vergognosi e scandalosi
    ” trucchi ” da disonesti e buffoni quali, pourtroppo, siamo diventati noi italiani….
    Qui non si tratta di bonus ” gratuiti ” elargiti ai profughi, qui si tratta di soldi nostri che l’ INPS ( = il Governo ) dovrebbe
    gestire nel nostro interesse, non nell’ interesse del Palazzo, inefficiente e senza alcun senso della giustizia….
    Italia = paese di m……

  28. Vedova pensionata …. usato mensilità dicembre e tredicesima per riscaldamento e bollette arretrate…. arriva a fine mese senza niente da giorni…. il sabato 2 gennaio 2016 arriva alla cassa e deve svuotare la borsa della spesa appena fatta… la pensione non è entrata nel conto! No comment…..

  29. politici corrotti sino al midollo concordanti con la mafia, opulenti, disumani.,,Siamo un popolo di schiavi ai loro voleri. Lazaro stava meglio di noi. Giovani… alzate la testa senza paura e ricostruite L,ITALIA degna di essere chiamata patria avanti voi avete il potere per poterlo fare………

  30. ritardare il pagamento delle pensioni è una vergogna ,voglio vedere se anche i politici hanno avuto in ritardo lo stipendio, è una casta favorita , il resto degli italiani si arrangino!!!

  31. Bravo renzi (non meriti la maiuscola), ma soprattutto bravo il pd (come sopra): e questo sarebbe un partito di sinistra? Ci vediamo alle prossime elezioni!

  32. prima la pensione veniva accreditata in banca qualche giorno prima del giorno stabilito se questo era un giorno festivo. era un bene ,adesso ce la danno in ritardo e allora fateci fare i nostri pagamenti e prelievi anche se la pensione arriva dopo .senza costi aggiuntivi però

  33. In effetti lo slittamento e’ cominciato da tempo, prima le pensioni venivano pagate il 27 del mese, poi al I del mese , ora – in pratica, al 7 – si tratta di milioni di miliardi e non bruscolini, quindi qualcuno ci lucra senz’altro, ma la Magistratura invece di fare le pulci a Inps ed Equitalia, sta ancora a fare i processi a Berlusconi per Ruby ! Siamo messi male.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *