You are here
Home > Economia > Pensioni Inps. Poletti: “accesso al part-time in uscita anche per le donne”

Pensioni Inps. Poletti: “accesso al part-time in uscita anche per le donne”

Fallback Image

Roma, 14 aprile 2016 – Anche una quota di donne potrà avere accesso al part-time agevolato in uscita a 3 anni dalla pensione. “In questo primo avvio sperimentale, una quota di donne potrà rientrare nella possibilità del part-time a tre anni dalla pensione. La questione dell’accesso per le donne non dipende né dal ministro del Lavoro né dalla legge di stabilità, bensì dalle leggi sulle pensioni che sono fatte in una certa maniera”. Lo ha detto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, parlando a margine delle celebrazioni per il 60esimo anniversario dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi civili.

Il ministro Poletti ha spiegato che “le donne sono dentro una legge che non dipende né dal decreto che abbiamo fatto né dalla legge di stabilità, perché è la dinamica delle leggi sul pensionamento che produce una certa situazione. Ci sono donne che hanno avuto la finestra del pensionamento e sono uscite e, quindi, non possono usare lo strumento del part-time perché hanno già avuto una opportunità in più. Per quest’anno è inoltre ancora aperta la possibilità ‘opzione donne’ con l’opzione di pensionamento. C’è poi un gruppo di donne che potrà utilizzare la possibilità del part-time”, sottolinea il ministro del Lavoro.

Poletti ha, inoltre, chiarito che si tratta di una possibilità “sperimentale e che sarà valida per questi 12 mesi. Il part-time agevolato in uscita potrà essere sperimentato dagli uomini e da una quota di donne. Sulla base degli esiti di questo periodo – continua il ministro – faremo delle valutazioni, e se le cose funzioneranno replicheremo e rafforzeremo tale strumento. Se invece questo non trova il consenso dei cittadini, faremo valutazioni diverse”.

Similar Articles

Lascia un commento


Top