Pietro Grasso su Facebook: “Sradicare ogni compromesso tra politica e malaffare”

Roma, 11 giugno 2015 – Il Presidente del Senato Pietro Grasso ricorda la figura di Enrico Berlunguer, indimenticato segretario generale del Partito Comunista Italiano dal 1972 fino alla morte che avvenne per un ictus mentre teneva un comizio a Padova il 7 giugno 1984, figura che assume particolare significato in una settimana drammatica fatta di arresti per corruzione, mafia capitale, calcioscommesse e tutto il peggio correlato che la cronaca non può esimersi dal riferire.

[easy_ad_inject_1]

“31 anni fa si spegneva un grande protagonista della vita politico-istituzionale del nostro Paese: Enrico Berlinguer.” scrive Grasso “E’ naturale ricordarlo per la sua leadership, l’amore per la politica, l’impegno nel PCI e nelle Istituzioni, l’onestà intellettuale, l’acume del suo pensiero. Oggi però a me preme soprattutto richiamare la forza con la quale pose, a fondamento dell’agire di ogni uomo politico, la questione morale.”

Poi l’appello : “A giudicare dalla cronaca degli ultimi mesi e degli ultimi giorni sembra che il nostro Paese sia rimasto impermeabile all’imperativo categorico che proprio Berlinguer ci aveva indicato, quello di sradicare ogni compromesso tra politica e malaffare. Non basta celebrare a parole la sua straordinaria vita e la preziosa eredità che ci ha lasciato: servono azioni concrete, impegno diffuso e costante, ciascuno secondo le proprie responsabilità, per evitare di dover giungere, magari tra altri 31 anni, alle stesse amare considerazioni di oggi.” 

[easy_ad_inject_2] [starbox]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *