Pippo Civati pensa di lasciare il PD

Roma, 5 maggio 2015 – Non è soddisfatto Pippo Civati, deputato della minoranza dem, per come sono andate le cose con l’Italicum, una legge elettorale voluta da Renzi, segretario del PD, ma non da almeno 61 esponenti importanti del suo partito che hanno votato contro.

In un’intervista al Fatto Quotidiano, Civati rilancia la necessità che vi sia un atteggiamento compatto della minoranza PD oppure l’alternativa è lasciare il Partito.

[easy_ad_inject_1]”C’è un problema politico insormontabile. Ora si aprono due strade: o ci sarà un atteggiamento determinato e compatto della minoranza del Pd, oppure questo governo non potrà più essere sostenuto. E quindi non si potrà più fare parte della maggioranza. Per essere più chiari, non sono mai stato così vicino a lasciare il Pd”. Poi continua: “Bisogna dimostrare di essere pronti a rischiare tutto. E da qui a qualche giorno”.

A fine maggio ci sono le elezioni regionali e Civati per ora non lascia: “sicuramente non me ne andrò prima delle Regionali, per rispetto dei candidati. Io li voterei ugualmente”. Dopo “è possibile” un gruppo autonomo. “Intanto dico che abbiamo già pronti i quesiti per il referendum sull’Italicum. Due, più un terzo su cui stiamo ancora lavorando”.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *