Pma, Regione Lazio. All’Umberto I apre un nuovo Centro per la fecondazione assistita

Roma, 23 luglio 2015 – La Regione Lazio compie un altro passo avanti per garantire a tutte le coppie la possibilità di ricorrere alla procreazione medicalmente assistita, perché la maternità non può e non deve diventare una questione di classe o reddito.

[easy_ad_inject_1]Oggi, infatti, è stato inaugurato e aperto al pubblico un nuovo Centro per la Pma presso il Policlinico Umberto I di Roma. Il nuovo centro, completamente ristrutturato, si pone l’obiettivo di riuscire ad assistere circa mille pazienti all’anno.

“Credo sia giusto partire dal ricordare che noi oggi, qui, facciamo un grande salto di qualità, recuperando un ritardo: la legge sulla fecondazione assistita è del 2004, siamo nel 2015 e purtroppo, dopo 11 anni dalla legge, noi non avevamo una rete regionale. La rete ora è definita e stiamo aprendo i centri. Dopo il Pertini e il Sant’Anna e oggi, finalmente, la Pma al Policlinico Umberto I: vorrà dire, finalmente riavviare un centro di importanza internazionale che punta a trattare 1.000 casi l’anno. Quello che rischiava di essere un diritto solo sulla carta, ora diventa concreto grazie a una offerta pubblica”

ha dichiarato il presidente, Nicola Zingaretti, nel corso dell’inaugurazione del Centro per la Pma, come riporta una nota stampa della Regione Lazio.

Il costo per la Pma può essere molto elevato se si ricorre a strutture private. La Regione Lazio ha fissato nella cifra di 500 euro la quota di compartecipazione per la prestazione di procreazione medicalmente assistita, sia omologa che eterologa, proprio perché la maternità non può e non deve dipendere da una questione di classe o reddito.

Il nuovo centro per la Pma all’Umberto I dispone di una sala operatoria con tecnologie all’avanguardia, una sala preparazione e osservazione post trattamento, un laboratorio di Seminologia, un laboratorio di Embriologia (Ovociti ed Embrioni), un locale per la Crioconservazione del materiale biologico oltre ad un’ampia e confortevole sala d’attesa.

“Questa è una delle tante inaugurazioni che abbiamo realizzato con grande orgoglio e soddisfazione. Il Policlinico era abbandonato a se stesso. Sono stati messi a disposizione fondi consistenti per la ristrutturazione, siamo riusciti a sbloccarli in un momento molto particolare. Le istituzioni hanno agevolato questo tipo di soluzione”

ha commentato Domenico Alessio, direttore generale del Policlinico Umberto I.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *