Pokemon Go. Richiesta zona off limits a Fukushima per Pikachu e soci

Pokemon go

Pokémon Go evidentemente gira anche per le stanze del Quirinale visto che il Capo dello Stato, alla cerimonia del Ventaglio, riferendosi alle discussioni sul referendum costituzionale ha detto: “mi sono apparse surreali, come la caccia ai Pokémon”.

Sarà surreale ma l’app scaricata da 7 milioni e mezzo di volte coinvolge realmente la vita di tante persone a caccia di Pikachu e i suoi amici.

Se molti medici dicono che il gioco fa bene perché fa muovere e alzare dal divano anche i più pigri non mancano controindicazioni e rischi. In Giappone La Tepco, la compagnia elettrica giapponese che gestisce il complesso nucleare di Fukushima, ha chiesto alla Nintendo di modificare i parametri del videogame in modo da rendere impossibile la presenza virtuale dei personaggi di Pokemon intorno ai tre reattori. L’Autorità giapponese per la sicurezza nucleare, ha da parte sua invitato tutti i cittadini a tenersi a debita distanza dagli impianti atomici in caso di inseguimento ai mostriciattoli.

Richieste di instaurare zone off limits per Pikachu e compagni sono state fatte dal Museo dell’Olocausto di Washington, nel cimitero di Arlington, nello Stato della Virginia, nei pressi e all’interno del Dipartimento di Polizia di Darwin, in Australia, e in alcune aree, i cosiddetti Pokestop (basi militari, musei e autostrade) in Spagna e in America.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *