Precari scuola. Oggi scade il termine per presentare domanda di assunzione. Giannini: “seguiamo iter per assunzioni”

Roma, 14 agosto 2015 – Scade oggi alle 14 il termine per presentare domanda di accesso per l’assunzione al concorso che prevede un reclutamento a livello nazionale. La possibilità è aperta per circa 100 mila precari.

[easy_ad_inject_1] Il Ministro della Pubblica Istruzione, Stefania Giannini, con un lungo post pubblicato sui social ha spiegato:
In queste ore stiamo seguendo passo passo le operazioni di assunzione nella scuola. E ci prepariamo alla fase attuativa della legge ‘Buona scuola’ durante la quale apriremo un’ulteriore fase di confronto, in particolare sulle deleghe.
Prima della pausa estiva abbiamo poi chiuso un pacchetto di provvedimenti che riguardano la Ricerca, l’Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, l’Università.
Ricerca: abbiamo firmato la ripartizione del FOE, il Fondo ordinario destinato agli Enti vigilati dal Miur. Si tratta di 1,7 miliardi che arriveranno in anticipo rispetto all’anno scorso grazie al lavoro del Ministero e delle commissioni parlamentari che hanno fornito rapidamente il loro parere.
Università: abbiamo pubblicato il decreto sui punti organico, che indica le facoltà assunzionali di ciascun ateneo e contiene alcune novità. Il contingente assunzionale minimo passa al 30% – era del 20% l’anno scorso – della spesa relativa alle cessazioni del 2014. Una quota che sale negli atenei cosiddetti virtuosi a cui consentiamo, seconda novità, di reinvestire al 100% le risorse derivate dalla cessazione di ricercatori a tempo determinato di tipo a), a patto che assumano altri ricercatori. Si tratta di un’importante eccezione al blocco del turn over a favore dei nostri giovani.
Afam: i decreti sono due. Il primo stanzia e ripartisce oltre 4 milioni per interventi in materia di edilizia, acquisto di attrezzature didattiche, completamento di interventi derivati da protocolli pluriennali. Una quota significativa di risorse, 1,6 milioni, è destinata ad interventi di carattere edilizio: ristrutturazioni, manutenzioni, messa in sicurezza. Il secondo decreto riguarda i 12,7 milioni per il funzionamento di Accademie di Belle Arti, Conservatori e altre Istituzioni Afam. Ci sono più risorse rispetto allo scorso anno e, per la prima volta, abbiamo criteri più oggettivi e una voluta premialità sull’internazionalizzazione.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *