Puglia, metalli e tossine in pasta e merendine per bambini, CfS sequestra 10mila quintali di semola

Il Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato in Puglia 10 mila quintali di semola contenente metalli e tossine, ricavata essenzialmente da grano non italiano usato per pasta, pane e merendine per i bambini dai 2 ai 3 anni.

I livelli di piombo trovati sarebbero superiori ai limiti consentiti, inoltre sarebbero state trovate micotossine, in particolare deossinivalenolo, presente in due formati di pasta; piombo e cadmio oltre a deossinivalenolo sono stati rinvenuti in pane di semola di grano duro anche quello prodotto per i bimbi fino a 3 anni.

Dopo due anni di indagini quattordici imprenditori pugliesi sono stati denunciati dal Corpo Forestale su provvedimento della Procura di Trani per frode nell’esercizio del commercio e somministrazione di sostanze alterate.

Controllate anche 80 ditte, tra cui numerosi panifici, e il risultato è pietoso: sono stati trovati alimenti con percentuali di contaminanti ben oltre la soglia di tutela.

Trovati metalli e tossine anche nella pasta, pane e merendine forniti da una ditta privata nei pasti nelle scuole con da 2 a 3 anni

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *