Caos Forza Italia. Fitto rilancia: “Ridare speranza agli elettori di Forza Italia”

Raffaele Fitto

Bari, 8 aprile 2015 – Raffaele Fitto parte all’attacco e nella spaccatura con Silvio Berlusconi cerca di guadagnare l’unità di Forza Italia cercando di ridare speranza a centrodestra che tradotto in voti potrebbe significare la vittoria nelle prossime elezioni regionali della Puglia magari con Francesco Schittulli presidente.

Nessuna lite condominiale all’interno di Forza Italia. La necessità è ridare speranza agli elettori di Forza Italia. Lo afferma Raffaele Fitto, dopo una settimana di fuoco fatta di polemiche su Francesco Schitulli come candidato presidente della Regione Puglia fino alle voci di una candidatura di Adriana Poli Bortone da parte dello stesso Cavaliere, poi smentita.

[easy_ad_inject_1] In un tweet che rimanda ad una nota pubblicata sul suo blog Fitto spiega:

“Inutile girarci intorno. In politica come nella vita, quando ci sono problemi gravi, vanno affrontati, e non aggirati furbescamente, con il retropensiero di dare ad altri, alla fine, la colpa dei propri insuccessi.”

L’analisi di Fitto è realista: vincere ora uniti per analizzare la situazione interna dopo le elezioni: “Adesso, dinanzi a drammatiche elezioni regionali, il tentativo è chiaro: presentare le gravi questioni politiche che sono sul tavolo come fastidiose liti condominiali, rivolgere appelli retorici all’unità (mentre giorno dopo giorno, si continua a epurare e commissariare in giro per l’Italia), e riservarsi – dopo le elezioni – lo spazio per un finto rinnovamento destinato in realtà a lasciare tutto in mano ai “soliti autonominati” coprotagonisti degli errori del 2014 e di questi mesi del 2015. Troppo comodo.

[tweet id=”585466737774198784″ align=”left”]

Per ciò che riguarda le regionali, ribadisco che occorre giocare per vincere e non per perdere. E una delle precondizioni per farlo è che non ci siano estromissioni ed esclusioni. Altro che una ridicola conta di quante candidature garantire agli uni o agli altri in questa o quella Regione. Chi parla in questi termini o non capisce o finge di non capire.”

Poi la rivendicazione dell’importanza del consenso elettorale in queste elezioni regionali che apre la strada ad una competizione aperta :

“Tra l’altro, sottolineo un punto. In tutte le Regioni coinvolte da questa tornata, le leggi elettorali regionali prevedono il meccanismo delle preferenze per la scelta degli eletti. E allora si lasci campo libero a una aperta competizione basata sul consenso. Si consenta agli elettori di scegliere all’interno di liste forti e competitive. Ma eliminare preventivamente qualcuno (“colpevole”, magari, di avere troppo consenso!) è una mossa politicamente suicida.”

Serve una politica rinnovata da comunicare a nove milioni di elettori.

“Noi dovremmo essere ossessionati dalla volontà di tornare a parlare ai 9 milioni di elettori che ci hanno abbandonato negli ultimi anni. I quali chiedono una offerta politica rinnovata, e un centrodestra serio e credibile, nei contenuti e nell’impostazione politica complessiva.”

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *