Rapporto 2014 Guardia di Finanza. Scoperti coperti oltre 8.000 evasori totali e 13.000 responsabili di reati fiscali

Guardia di Finanza

Roma, 9 Aprile 2015 – Denunciati oltre 3.700 responsabili di reati contro la pubblica amministrazione; controllati appalti pubblici per 4,6 miliardi di euro, 933 le denunce per irregolarità; individuati sprechi per 2,6 miliardi di euro e frodi ai finanziamenti pubblici ed al “welfare” per circa 1,5 miliardi di euro; scoperti oltre 8.000 evasori totali e 13.000 responsabili di reati fiscali; sottratti alla criminalità organizzata beni per 4 miliardi di euro; sequestrati 290 milioni di prodotti contraffatti o pericolosi, 1.400 tonnellate ed oltre 500 mila litri di generi agroalimentari; eseguiti quasi 10.000 controlli di contrasto al gioco illegale, con irregolarità nel 33% dei casi; sequestrate 129 tonnellate di droga e 200 tonnellate di sigarette di contrabbando, arrestati 389 trafficanti di esseri umani.

[easy_ad_inject_1] Sono questi i numeri del Rapporto Annuale 2014 della Guardia di Finanza presentato ieri a Roma.

Sono quasi dodici mila (esattamente 11.936) i lavoratori in nero e 13.369 quelli irregolari scoperti ,
Dal rapporto si legge che nei controlli delle Fiamme Gialle nel 2014 sono 5.082 i datori di lavoro che hanno utilizzato manodopera irregolare e in nero.

Il dato è ancora più preoccupante sul fronte dell’evasione fiscale. Sempre secondo il rapporto sono 8 mila in Italia gli evasori totali, soggetti completamente sconosciuti al fisco, scoperti dalla Guardia di finanza nel 2014, mentre sono 13.000 responsabili di reati fiscali.

I beni sequestrati per reati tributari ammontano a un miliardo e duecento milioni mentre quelli sottratti alla criminalità organizzata ammontano a 4 miliardi di euro

In tutto danni erariali e frodi nel 2014 sono costati allo stato 4,1 miliardi di mancati introiti, dei quali 2,67 miliardi per danni erariali alla pubblica amministrazione, 6 milioni di euro per frodi per prestazioni sociali agevolate e ticket sanitari e 141 milioni di euro e per frodi alla spesa previdenziale. Le frodi “nella richiesta di incentivi nazionali” sono state pari a 618 milioni. Di circa 666 milioni le frodi sui fondi europei. Le persone denunciate per reati contro la pubblica amministrazione sono state 3.745 e 229 quelle arrestate.

Sul fronte della contraffazione la Guardia di Finanza nel 2014 ha sequestrato 290 milioni di prodotti contraffatti.

Per quanto riguarda il contrabbando, le Fiamme Gialle hanno sequestrano 200 tonnellate di sigarette, 755.784 merci e prodotti di vario tipo e 1.238 mezzi terrestri e navali.

Sul fronte della lotta alle frodi in materia di accise e di altre imposte indirette su produzione e consumi, sono stati effettuati 3.409 interventi e sequestrati 5.068.192 prodotti.

933 persone, 44 delle quali arrestate, sono state denunciate all’Autorità giudiziaria nell’ambito di inchiesta su irregolarità negli appalti pubblici per un valore di 4,6 miliardi dei quali quasi 1,8 miliardi sono le somme “oggetto di assegnazione irregolare”.

“I dati della Guardia di finanza dimostrano che il rapporto tra lo Stato e i contribuenti è malato: se vengono scoperti più di 8.000 evasori totali, vengono effettuate oltre 18.000 indagini di polizia giudiziaria, oltre 20.000 verifiche e quasi 55.000 controlli fiscali, vuol dire che la fiducia che dovrebbe caratterizzare la relazione tra il fisco, i cittadini e le imprese non esiste e che il percorso per stabilirla è lungo e complesso”. E’ quanto commentato dal presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi

“C’è da fare un plauso all’opera della Gdf” aggiunge Longobardi “che quotidianamente è attiva per dare slancio e competitività all’economia sana. E ha ragione il comandante generale Saverio Capolupo secondo cui l’azione della stessa Gdf, che reprime e previene gli sprechi nella pubblica amministrazione, migliora l’efficienza dello Stato e garantisce servizi più efficienti. C’è solo da sperare che la fase di pulizia e risanamento finisca al più presto così da avere una pubblica amministrazione efficiente, al servizio dei contribuenti, e un fisco meno aggressivo”.

[easy_ad_inject_2]

Dove scaricare il rapporto della Guardia di Finanza? Ecco il link.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *