Reggello. Morta la bimba di 18 mesi caduta nel canalone con la nonna

Firenze, 23 marzo 2016 – Era un flebile filo di speranza, come una lampadina che emetteva luce fioca, ma comunque luce. Quella lampadina si è spenta e con sé la speranza che una giovanissima vita innocente potesse essere salvata.

E’ morta la bimba di 18 mesi che era stata ritrovata in un canalone domenica scorsa, in grave stato di ipotermia, insieme alla nonna di 63 anni.

La nonna si era persa nei boschi non lontani da Reggello, comune di 16.016 abitanti della città metropolitana di Firenze in Toscana, dopo essere uscita per una passeggiata portando con sé la nipotina in carrozzina. Non aveva con sé il cellulare. Forse aveva perso l’orientamento ed è inciampata cadendo nella scarpata e trascinando con sé la carrozzina con la piccolina.

Poi il ritrovamento da parte dei vigili del fuoco con i cani molecolari, i carabinieri, i volontari delle associazioni e della protezione civile che hanno percorso quei boschi palmo a palmo fino alla scarpata nella zona di Erta di Casagalli, oltre la diga di Macereto.

La piccola ancora viva è stata ricoverata in gravi condizioni presso l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. La nonna invece era stata portata, in stato di shock, in un altro ospedale di Firenze con un trauma cranico e ferite da caduta.

Purtroppo per la piccola non c’è niente da fare. L’ospedale fa sapere che nel primo pomeriggio era stato avviato l’accertamento di morte cerebrale, che si è concluso ieri sera.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *