Renzi sospende Vincenzo De Luca che può far ricorso. Nappi: “De Luca non si presenti lunedì”

Roma, 28 giugno 2015 – Come annunciato nei giorni scorsi, il premier Matteo Renzi ha sospeso il neo governatore della Campania, Vincenzo De Luca, per effetto della Legge Severino. Lo ha confermato lo stesso Renzi: “Ho firmato il decreto di sospensione di Vincenzo De Luca da presidente della regione Campania come da adempimento di legge”.

[easy_ad_inject_1] Come da parere dell’Avvocatura di Stato, però, Renzi aggiunge che la sospensione non scatterebbe subito ma De Luca avrebbe comunque il tempo e la possibilità di nominare prima la giunta regionale e di conseguenza il suo vice presidente che amministrerà durante il periodo di sospensione del governatore.

“Il presidente della Regione Campania può fare gli atti consentiti dal parere medesimo. Per quel che riguarda Palazzo Chigi, noi abbiamo proceduto alla firma della sospensione”, si legge nel comunicato di Renzi.
Inoltre “De Luca – dice ancora Renzi – farà ricorso, che in molti casi ha ottenuto consensi. Penso a De Magistris e ad altre vicende”. Ipotesi più che plausibile è dunque il ricorso al tribunale di Napoli che potrà “sospendere la sospensione” e permettere a De Luca di governare tranquillamente, almeno finché non si pronunci la Corte Costituzionale, fattispecie già applicata al sindaco di Napoli, Luigi De Magistris.

Lo stesso De Luca, sentiti i propri legali, ha più volte bollato come “incostituzionale” la norma della legge Severino che lo riguarda.

Contro questa possibilità si schiera senza mezzi termini ‘ex assessore regionale e membro del direttivo nazionale dell’Ncd, Severino Nappi che dichiara “Mi auguro che De Luca abbia il buon senso di non presentarsi lunedì in Consiglio regionale. Se dovesse farlo, però, è ovvio che non si potrà non denunziarlo alla Procura della Repubblica di Napoli per usurpazione di potere politico, reato che prevede il carcere da 6 a 15 anni. Ma sono anche certo che il consigliere Rosa D’Amelio – politica esperta – non si presterà a giochetti di questo genere e non esporrà se stessa e i consiglieri eletti che dovessero consentire lo svolgimento dei lavori a responsabilità non solo politiche e morali, ma anche penali”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *