L’Aquila. Ricostruzione terremoto: arresti per sfruttamento di manodopera e autoriciclaggio

L’Aquila, 30 luglio 2015 – I Carabinieri della compagnia de L’Aquila stanno in queste ore eseguendo diversi arresti nei confronti di persone residenti in Abruzzo e Romania, operanti nel settore della ricostruzione post-terremoto.

[easy_ad_inject_1]L’operazione dei militari su indagine transnazionale denominata ‘social dumping’ e coordinata dalla procura distrettuale dell’Aquila, mira a smantellare un’organizzazione che reclutava e sfruttava manodopera proveniente dall’Est Europa orientale nei cantieri della ricostruzione del disastroso terremoto che colpi il capoluogo e l’Abruzzo nel 2009.

A quanto si apprende agli arrestati è contestato anche il reato di “autoriciclaggio” introdotto di recente dalla legge Grasso, l’attività di occultamento dei proventi derivanti da crimini propri.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *