Riforma PA. Madia: “stop a dirigenti pubblici senza concorso”

Roma, 18 marzo 2015 – I dirigenti pubblici non potranno essere scelti senza un concorso. La novità viene annunciata dal Ministro per la Pubblica Amministrazione, Marianna Madia in un’intervista al Corriere.

Non ci saranno più dirigenti pubblici esterni nominati senza che abbiano sostenuto e superato un concorso pubblico. La proposta sarebbe contenuta nel disegno di legge sulla riforma della Pubblica Amministrazione che domani sarà discussa alla Camera dei Deputati.

[easy_ad_inject_1]”La scelta del ruolo unico ci obbligherà a calibrare la quota di esterni che dovrà essere piccola” dichiara il Ministro Madia  “Ci saranno tre ruoli unici dovremo trovare un’unica quota contenuta per particolari esigenze”.

Sulle nuove regole dei concorsi pubblici il Ministro annuncia che sarà superato il criterio della “pianta organica”. I concorsi “saranno fatti in base ai fabbisogni, superando il criterio della pianta organica . Per i dirigenti mi piacerebbe che all’ipertecnico di diritto amministrativo si preferisse chi sappia gestire risorse umane e economiche” spiega il ministro.

Sul blocco dei contratti e sul rischio che una sentenza della Corte Costituzionale possa dichiararle illegittime così come ultimamente avvenuto con alcune nome della Legge Fornero, il Ministro Madia dichiara ” C’è già stata una sentenza che ha confermato il blocco purché temporaneo e finalizzato a meccanismi solidaristici nel Paese”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *