You are here
Home > Economia > Pensioni Inps, 474 mila in pensione da 36 anni: Tito Boeri, contributo di solidarietà da importi alti

Pensioni Inps, 474 mila in pensione da 36 anni: Tito Boeri, contributo di solidarietà da importi alti

Fallback Image

Roma, 4 aprile 2016 – 474 mila persone che percepiscono pensioni da oltre 36 anni. I nuovi dati diffusi ieri spingono il presidente dell’Inps a chiedere ancora una volta una riforma delle pensioni che dia maggiore flessibilità. Una richiesta che viene fatta il giorno dopo la mobilitazione sindacale in piazza da parte di Cgil, Cisl e Uil.

In Italia ci sono più di 474 mila persone che percepiscono pensioni da oltre 36 anni. E’ quanto emerge dalle tabelle Inps sugli anni di decorrenza delle pensioni sugli assegni di vecchiaia comprese le pensioni di anzianità e ai superstiti del settore privato.

Da notare che in questi dati non sono compresi i baby pensionati del pubblico impiego che sono riusciti a uscire dal lavoro prima del 1992.

Dai dati emerge che per quanto riguarda le pensioni di vecchiaia l’età media alla decorrenza era di 54,9 anni, mentre per quella ai superstiti l’età media era di 41,3 anni.

Il Presidente Inps Tito Boeri commenta i dati con una soluzione teoricamente semplice che permetterebbe di favorire flessibilità in uscita e dare ai giovani un contributo di solidarietà: “Sarebbe opportuno andare per importi elevati a chiedere un contributo di solidarietà per i più giovani” e per “facilitare l’uscita flessibile” dal lavoro.

Boeri sottolinea l’importanza d’intervenire “in tempi ragionevolmente stretti” con una riforma per maggiore flessibilità nelle pensioni. Migliorerebbe “soprattutto l’ingresso dei giovani” nel mercato del lavoro, “penalizzati” dalla riforma del 2011, aggiunge.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top