Ritrovato vivo il piccolo Yamato, il bimbo giapponese abbandonato dai genitori nel bosco per punizione

Yamato Tanooka, il bimbo di soli 7 anni scomparso in giappone dopo essere stato abbandonato nel bosco, è stato ritrovato vivo. Pochi ci speravano ma finalmente la bella notizia è arrivata. Il bimbo giapponese abbandonato nel bosco dai genitori per punizione è stato trovato ed è già un eroe. E’apparso denutrito ma senza ferite.

Dopo sei giorni il bimbo, Yamato Tanooka, soli 7 anni, è vissuto da solo nella folta foresta vergine dell’isola di Hokkaido sopravvivendo.

Felici i genitori che ammettono le loro colpe e offrono alla stampa le scuse. Il padre “Abbiamo esagerato, chiedo perdono per ciò che ho fatto”

Come ha fatto Yamato a sopravvivere – A quanto si apprende dalla stampa locale il piccolo sarebbe riuscito a resistere e sopravvivere per ben sei giorni trovando rifugio nell’edificio di una piccola area militare nel comune di Shikabe, a circa sette chilometri da dove era scomparso.

Il ritrovamento – A ritrovare il piccolo è stato uno degli oltre 200 militari e appartenenti alle forze dell’ordine impegnati continuamente nelle operazioni di ricerca. Il piccolo Yamato è stato trovato su un materasso all’interno di un capanno. Il piccolo è stato trovato denutrito e sfinito ma privo di ferite.

La punizione eccessiva e la scomparsa – Sei giorni prima del suo ritrovamento, lo scorso sabato, i genitori lo avevano abbandonato sul ciglio della strada per dargli una punizione esemplare a causa di alcuni sassi per punirlo dopo che aveva lanciato alcuni sassi contro alcune autovetture.

Dopo la punizione i genitori erano andati a riprenderlo ma del bimbo non c’era traccia. Inevitabile la denuncia di scomparsa e la preoccupazione soprattutto per le condizioni meteo della zona montuosa e disabitata dove la temperatura notturna scende fino a 7 gradi centigradi ed ha anche piovuto molto. Un’ulteriore preoccupazione era data dalla presenza di orsi nella zona.

Le scuse del padre – “Lo abbiamo cresciuto in una famiglia amorevole, ma d’ora in poi faremo ancora di più per amarlo e tenerlo vicino mentre cresce. Il nostro comportamento da genitori è andato oltre, ed è qualcosa di cui mi pento molto. Pensavo di stare facendo la cosa giusta per il suo bene, ma mi rendo conto di essere andato oltre.” ha detto il padre del bimbo ritrovato chiedendo scusa.

Non si esclude per i genitori un procedimento giudiziario nel quale dovranno rispondere dell’accusa di abbandono di minori.

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *