Roma. Irene Pivetti si candida alle primarie per il centrodestra. Assaltato un gazebo della Lega

Roma, 27 febbraio 2016 – L’ex presidente della Camera, Irene Pivetti si dice pronta a sfida del Campidoglio per le prossime elezioni amministrative della Capitale.

Le primarie della Lega a Roma volute dal segretario Matteo Salvini per scegliere il candidato del centrodestra a sindaco di Roma vedranno dunque in lista anche Irene Pivetti che sfiderà Bertolaso, Marchini, Storace e Rampelli.

“Se vinco le primarie, serve una riflessione, la politica delle stanze chiuse è morta” e “Bertolaso non è un candidato vincente”, ha dichiarato la Pivetti.

Attacco gazebo a Roma – 41 i gazebo in città uno dei quali sarebbe stato assalito e devastato da un gruppo di 15 persone in zona Prenestina.

Sul caso interviene anche Edoardo Maria Anghinelli, Presidente dell’ Osservatorio per la sicurezza dei Cittadini Italiani che dichiara: “Abbiamo assistito oggi all’ennesimo attacco al valore sacro della Democrazia.L’attacco subito stamattina da un banchetto politico in zona Prenestina da parte di 30 persone incappucciate mette a serio rischio la sicurezza oltre che delle forze politiche che liberamente vogliono condurre una consultazione popolare ,sia dei cittadini stessi.”

“Abbiamo anche oggi la riprova di una Home-Land security totalmente inesistente che permette a 30 persone incappucciate di distruggere una postazione e andarsene via indisturbati. Mi chiedo come in allerta terrorismo, una zona tra l’altro piena di moschee abusive come quella dell’ area Prenestina-Casilina in questione ,non sia sorvegliata in maniera adeguata. Forse è già finito tutto e serve un’altra strage a Parigi per ricordarci che il terrorismo non è stato neanche minimamente scalfito?
A nome dell’ Osservatorio Nazionale per la Sicurezza dei Cittadini Italiani chiediamo chiarimenti sull’ accaduto , chiedendoci se al posto di sedicenti antagonisti ci fossero stati dei terroristi ben più armati.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *