Sciopero trasporti Atac e Tpl oggi a Roma venerdì 7 agosto 2015: orari e modalità

Roma, 7 agosto 2015 – Un altro venerdì di sciopero trasporti pubblici indetto dai sindacati è previsto a Roma per oggi, mobilitazione che metterà a dura prova la pazienza degli utenti e passeggeri della Capitale.

[easy_ad_inject_1] Lo sciopero, indetto dal sindacato USB, sarà di quattro ore dalle 8.30 alle 12,30 e riguarderà la rete Atac (bus, filobus, tram, metro A, B, C, ferrovie regionali Termini-Centocelle, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido). Inoltre, un altro sciopero di quattro ore, dalle 8.30 alle 12,30, è stato indetto dai sindacati Cgil, Cisl e Uil e riguarderà solo la rete dei bus gestita dalla società RomaTpl.

«In caso di riduzione del servizio, ovvero di sospensione, per le linee di metropolitana e per le ferrovie regionali – fa sapere la nota di Roma Servizi per la Mobilità – la riattivazione è prevista entro le 15, tempo necessario al ripristino del servizio secondo le procedure aziendali e nel rispetto dei necessari livelli di sicurezza».

«Anche per il servizio bus, filobus e tram è necessario prevedere i tempi tecnici di ripristino – prosegue la nota – in quanto il servizio stesso sarà riattivato dai depositi di appartenenza delle singole linee e saranno necessarie attività operative di trasferimento dai depositi ai capolinea per la regolarizzazione».

«Durante lo sciopero – conclude Roma Servizi per la Mobilità – nelle stazioni delle linee metroferroviarie che restano aperte, potrebbero verificarsi interruzioni del servizio di scale mobili, ascensori e montascale o limitazioni del servizio delle biglietterie».

Le ragioni dello Sciopero trasporti a Roma per il 7 agosto – centinaia di lavoratori Atac hanno protestato sotto il Campidoglio, chiedendo a gran voce che il trasporto locale rimanga pubblico e respingendo la strategia del Sindaco Marino, che continua a spianare la strada alla privatizzazione nel settore dei Trasporti”, dichiara Michele Frullo, dell’USB Trasporti.

“Marino, Renzi e gli speculatori privati – prosegue il sindacalista – sanno che i lavoratori possono essere un ostacolo alla privatizzazione e al tempo stesso un ottimo capro espiatorio. Il caso dell’autista Atac Cristian Rosso, a cui l’USB esprime tutta la sua solidarietà, sospeso a tempo indeterminato per aver denunciato i disservizi e le colpevoli mancanze della strapagata dirigenza, è un chiaro esempio di questa tattica”.

Evidenzia Frullo: “Le proposte alla modifica alla legge 146/90 che regola lo sciopero nei servizi pubblici essenziali, con cui si prevede anche l’inserimento dello sciopero virtuale, manifestano la chiara volontà di imbavagliare la protesta dei lavoratori”.

“L’Amministrazione di Roma Capitale deve assumersi la responsabilità di aver scatenato un linciaggio nei confronti dei lavoratori del Tpl invece assicurare un trasporto pubblico efficiente ai cittadini e condizioni di lavoro dignitose ai dipendenti. Inoltre, pur essendo a conoscenza che alcune aziende del Consorzio Roma Tpl Scarl non stanno pagando gli stipendi ai lavoratori, non assume i necessari provvedimenti. Per tutte queste ragioni l’USB invita i lavoratori del trasporto pubblico romano ad unirsi allo sciopero indetto per il 7 Agosto”, conclude Frullo.

Il comunicato dell’Atac: “Venerdì 7 agosto, è previsto uno sciopero di quattro ore, dalle 8.30 alle 12,30, indetto dal solo sindacato Usb; riguarderà la rete Atac (bus, filobus, tram, metro A, B, C, ferrovie regionali Termini-Centocelle, Roma-Civitacastellana-Viterbo e Roma-Lido).

In caso di riduzione del servizio, ovvero di sospensione, per le linee di metropolitana e per le ferrovie regionali la riattivazione è prevista entro le 15, tempo necessario al ripristino del servizio secondo le procedure aziendali e nel rispetto dei necessari livelli di sicurezza.

Anche per il servizio bus, filobus e tram è necessario prevedere i tempi tecnici di ripristino in quanto il servizio stesso sarà riattivato dai depositi di appartenenza delle singole linee e saranno necessarie attività operative di trasferimento dai depositi ai capolinea per la regolarizzazione.
Durante lo sciopero, nelle stazioni delle linee metroferroviarie che restano aperte, potrebbero verificarsi interruzioni del servizio di scale mobili, ascensori e montascale o limitazioni del servizio delle biglietterie.

Venerdì 7 agosto un altro sciopero di quattro ore, dalle 8.30 alle 12,30, è stato indetto dai sindacati Cgil, Cisl e Uil e riguarderà solo la rete dei bus gestita dalla società RomaTpl. Il servizio sarà riattivato dai depositi di appartenenza delle singole linee e saranno necessari tempi tecnici di trasferimento dai depositi ai capolinea per la regolarizzazione.”

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Un pensiero riguardo “Sciopero trasporti Atac e Tpl oggi a Roma venerdì 7 agosto 2015: orari e modalità”

  1. Da decenni i sindacati affossano il Paese. Stanno creando danni enormi alla faccia della crisi e dei disoccupati che vorrebbero lavorare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *