Roma. Vigile del Fuoco preso a sassate durante incendio in campo nomadi

Roma, 16 maggio 2015 – Una triste vicenda si registra a Roma dove a farne le spese è stato un vigile del fuoco in servizio, impegnato insieme ai colleghi a rischiare la vita per spegnere un incendio divampato in un campo nomadi e rimasto ferito non per il rischio diretto del suo lavoro, non per le conseguenze dell’incendio, ma perché preso a sassate dagli stessi nomadi.

[easy_ad_inject_1]L’incredibile caso di cronaca è avvenuto ieri sera intorno alle 22 quando, dopo che è scattato l’allarme di incendio nel campo nomadi di Via di Salone, sul posto è confluito un mezzo dei Vigili del Fuoco pronti a domare il rogo.

Uno dei pompieri, impegnato a rifornire la cisterna d’acqua, sarebbe stato raggiunto probabilmente da un sasso che lo ha ferito al volto. Immediatamente soccorso il pompiere è stato portato al policlinico Casilino dove è stato medicato con una prognosi 15 giorni.

A quanto si apprende si tratta dello stesso campo nomadi nel quale furono aggrediti anche agenti della polizia municipale nelle scorse settimane, episodio nell’ambito del quale una vigilessa fu ferita in seguito al lancio di pietre del tipo “sampietrini”.

Dal campo nomadi furono allontanati 68 ospiti dalla polizia municipale del Gruppo Spe (Sicurezza pubblica emergenziale), guidato dal comandante Antonio Di Maggio, perché in seguito ad indagini si scoprì che sui conti correnti e sui depositi postali avevano accumulato centinaia di migliaia di euro.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *