Russia. Stuprano la moglie e lui si taglia due dita per protesta

russia

La propria moglie stuprata da un agente di polizia durante un fermo. Nessuno gli crede. Anzi, in compenso la moglie ottiene anche una denuncia per calunnia. Le telecamere hanno ripreso tutto e lui sa che quelle immagini possono rendergli giustizia. Nessuno vuole credergli. Lui è disposto a tutto e si taglia due dita.

Sembra la trama di un romanzo ma è vita reale in Russia. Un uomo affranto dal dolore e dalla rabbia. Sua moglie è stata vittima di abusi sessuali e lui vuole solo attirare l’attenzione su quello che per lui è un caso di ingiustizia, fino ad arrivare a gesti eclatanti.

Si è tagliato due dita della mano sinistra per attirare l’attenzione sulla denuncia secondo la quale agenti della polizia russa avrebbero stuprato la moglie fermata insieme a lui.

L’uomo, Igor Gubanov chiede semplicemente la divulgazione del video della telecamera della stazione di polizia di Magnitogorsk le cui immagini dimostrerebbero che a stuprare la moglie sarebbe stato un agente della polizia russa lo scorso gennaio mentre era in stato di fermo.

Nessuno gli vuole dare la dovuta attenzione e Igor per protesta si è segato un dito l’8 agosto e un altro dito ieri.

Sua moglie è stata accusata di calunnia per aver denunciato la presunta violenza.

Riuscirà Igor a ottenere giustizia?

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *