Ryanair investe in Italia per un miliardo di dollari

Delrio Ryanair

La Ryanair, compagnia aerea low cost irlandese con sede a Dublino, ha annunciato attraverso il suo Ceo Michael O’Leary che nel 2017 farà il suo più grande investimento in Italia.

L’annuncio è stato dato in una conferenza stampa congiunta al Mit con il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Graziano Delrio e il Presidente di Enac, Vito Riggio.

Si tratta di un investimento “di un miliardo di dollari”. Previsti “nuovi 10 aerei, 44 rotte e 3 milioni di passeggeri in più”, ha detto O’Leary.

“Siamo estremamente grati al Primo Ministro Renzi e al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Delrio per aver preso queste iniziative per incrementare il turismo in Italia” ha dichiarato l’amministratore delegato di Ryanair, Michael O’Leary. “Il Ministro Delrio ha sfidato le compagnie a rispondere con piani di crescita, se il suo Governo avesse agito per migliorare la competitività degli aeroporti italiani – ha proseguito – e Ryanair è lieta di essere la prima compagnia aerea ad annunciare investimenti per 1 miliardo di dollari in nuovi aeromobili, nuove rotte, nuovo traffico e incremento di posti di lavoro in Italia per il 2017. Anche l’annunciata chiusura della base di Pescara è scongiurata e i voli torneranno in vendita entro questa settimana, su Alghero proseguono le trattative e siamo fiduciosi di poter concludere un accordo entro la fine di settembre che permetterebbe alla base di riaprire entro novembre. Aprendo più di 40 nuove rotte e investendo oltre un miliardo di dollari – ha concluso O’Leary – Ryanair si aspetta di realizzare una crescita record di traffico nel 2017”.

Soddisfatto il Ministro Delrio “Il Governo Italiano continua nel percorso di allineamento con le norme europee, per aumentare i sevizi ai cittadini e creare opportunità per tutti gli investitori” ha detto “Salutiamo positivamente il piano industriale 2017 di Ryanair, che permette più voli, più opportunità al turismo in Italia e soprattutto più occupazione”. Cita poi la frenata del PIL: “Il secondo trimestre ha avuto uno stop ma i conti andranno fatti a fine anno. L’obiettivo è continuare ad attrarre investimenti privati,come con Ryanair”.
Investimenti privati e pubblici “sono i due piedi che sorreggono un tavolo che speriamo s’irrobustisca sempre di più”, aggiunge Delrio. E “ogni volta che c’è un investimento concreto e realizzabile, non saranno i limiti di cassa a bloccarlo”, spiega, “è un patto con il presidente Renzi e il ministro Padoan”.

“Lo sviluppo del trasporto aereo costituisce un obiettivo primario per coadiuvare la crescita economica dell’intero sistema Paese” ha dichiarato il Presidente di Enac, Vito Riggio. “Viviamo in un’epoca – ha proseguito – in cui il riferimento non è più quello nazionale ma, soprattutto per il trasporto aereo e per le regole che lo governano, è quello dell’Europa, sempre nel rispetto dell’equa competitività e dei diritti dei passeggeri. I piani di sviluppo, come quello di Ryanair e degli altri vettori operanti in Italia sono per Enac occasione di crescita e di ulteriore impegno per la sicurezza e la qualità”.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *