Safer Internet Day 2016. Polizia di Stato e Moige insieme per un uso responsabile della rete

Roma, 10 febbraio 2016 – In occasione della quinta edizione del Safer Internet Day 2016, la giornata mondiale di sensibilizzazione all’utilizzo sicuro e responsabile di Internet, è stato presentato ieri a Roma il progetto “Per un web sicuro“, una campagna informativa per l’uso responsabile del web promossa dalla Polizia di Stato e dal Moige, il Movimento italiano genitori.

Nel corso della conferenza di lancio dell’iniziativa, giunta alla sua quinta edizione, sono state illustrate le attività svolte dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni per un uso consapevole della rete da parte dei minori.

Il progetto “Per un web sicuro” interessa 70 Plessi di Scuole Secondarie di Primo Grado in 11 regioni d’Italia. L’iniziativa – comunica il Moige – coinvolge quest’anno circa 21.000 studenti e 44.000 tra docenti, genitori e nonni, a cui si aggiungono le oltre 30.000 famiglie che parteciperanno attraverso i coordinamenti territoriali del Movimento italiano genitori.

Nel corso della formazione, ogni docente prenderà confidenza con le nozioni sull’uso consapevole del web e il kit multimediale di supporto. Successivamente, durante gli open day con ragazzi e adulti, i professori saranno affiancati da un esperto della Polizia di Stato, o da un ambassador Cisco, Hewlett Packard Enterprise e Anssaif (che hanno collaborato all’iniziativa) che distribuiranno i materiali informativi con pratici consigli per navigare in sicurezza. Agli studenti sarà riservato anche un concorso a premi, che permetterà ai 5 istituti vincitori di aggiudicarsi materiali informatici utili alla didattica.

“L’iniziativa è volta a rendere consapevoli i giovani durante la navigazione sul web e aiutare i genitori a conoscere i mezzi per proteggere i figli dai possibili pericoli che si nascondono in Internet” si legge in una nota stampa della Polizia di Stato.

“La prevenzione dei reati è uno dei compiti istituzionali della Polizia di Stato, e la formazione è indubbiamente uno dei modi migliori di fare prevenzione. Per questo, siamo impegnati da anni in numerose campagne formative ed informative, che riteniamo tra gli strumenti più efficaci per far sì che i ragazzi imparino a navigare con prudenza e consapevolezza in Internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai possibili pericoli del web. ‘Per un web sicuro’ è un’iniziativa finalizzata a far vivere la Rete come una grande opportunità e non un pericolo per i nostri figli”, ha dichiarato Roberto Di Legami, direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni.

“La tutela dei minori on line è un atto di responsabilità collettiva che dev’essere condivisa da genitori, istituzioni e operatori. La lotta al cyberbullismo e all’adescamento virtuale non può prescindere dalla sinergia di queste forze e dall’educazione ad un uso consapevole della rete. Abbiamo il dovere come genitori, di stare accanto ai nostri figli nella vita on line proprio come facciamo off line” ha commentato Maria Rita Munizzi, Presidente nazionale Moige.

In occasione della presentazione del progetto “Per un web sicuro” è stato trasmesso anche uno spot contro il bullismo realizzato dalla Rai e dalla Polizia di Stato.

Autore: Mena Cirillo

Appassionata di divulgazione dal 2001 al 2009 ho collaborato con la testata giornalistica Salus.it e dal 2009 al 2011 con Italia News. Per contattarmi: notizie@notiziefree.it