Miracolo di San Gennaro: il sangue si è sciolto alle 10

San Gennaro

Servono i napoletani. Quelli veri. Quelli che amano. San Gennaro, simbolo di Napoli e dei napoletani, ha fatto il miracolo, ha dato la sua indicazione. Nel giorno della sua celebrazione, il 19 settembre, alle 10:38 il sangue di San Gennaro è stato mostrato sciolto, liquefatto. Il cardinale Crescenzio Sepe ha precisato che il sangue alle 10 già era sciolto. Immancabili gli applausi e le urla dei fedeli al “miracolo”.

Un altro anno di prosperità per Napoli e i napoletani che si trovano quotidianamente a lottare tra le genetiche contraddizioni di quella che probabilmente è tra le città più belle del mondo.

Il cardinale nell’omelia presso il Duomo di Napoli, affiancato dal vescovo metropolita Aristarch di Kuzbass-Kemerovo, da padre Mikayl, cappellano della comunità russo-ortodossa di Napoli, e da vescovo vietnamita Giuseppe Do Manh Hung, ha voluto lanciare l’ennesima sfida ai violenti, coloro che sfregiano quotidianamente la Nea Polis. “I violenti non prevarranno” ha detto “In questa città non tutti possono beneficiare delle stesse opportunità di crescita sociale. I poveri sono considerati cittadini a metà. La mancanza di lavoro è la causa di queste diseguaglianze ed è anche causa della grave crisi di legalità.”.

“Il crimine organizzato – prosegue il cardinale – è la piaga più purulenta da estirpare, perché capace di contaminare e offendere un corpo sociale già debole e provato. Contro questo continuo tentativo di oltraggio alla nostra città oggi celebriamo la festa del nostro patrono per affermare con forza che i mercanti di morte e i professionisti della violenza non prevaranno sulla dignità, la pace e la civile convivenza. Oggi constatatiamo che, accanto a modelli di vita tradizionale, vanno affermandosi linguaggi, stili di vita e simboli che propongono nuovi orientamenti di vita e simboli che propongono nuovi orientamenti di vita, spesso in contrasto con il Vangelo di Gesù”.

Un’omelia che si riflette inevitabilmente nello striscione di alcuni manifestanti dove era scritto: “Ci vuole un miracolo perché la Curia accolga i senzatetto di piazza Miraglia?”.

Speriamo dunque che San Gennaro possa far diventare Napoli la vera Città Nuova da cui possa sgorgare nuova luce per un’Italia sempre più nell’oblio. Ma San Gennaro da solo non ce la può fare. Servono i napoletani. Quelli veri. Quelli che amano.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *