Sarà presto padre il primo paziente trapiantato di pene

Città del Capo (Sudafrica), 13 giugno 2015 – A meno di un anno dal trapianto del pene, il primo paziente al mondo che ha subito questo delicatissimo intervento, ha annunciato che sta per diventare padre. La sua compagna è incinta di 4 mesi ed insieme hanno dato la bella notizia al chirurgo che ha eseguito il trapianto, il professor André van der Merwe.

[easy_ad_inject_1]L’uomo, 21enne sudafricano, era già passato alla storia proprio per essere stato il primo paziente al mondo a cui era stato trapiantato il pene, dopo una sua necessaria amputazione a 18 anni a causa di complicazioni mortali derivanti da una circoncisione non eseguita secondo i canoni ordinari e professionali, ora sarà ricordato anche perché tra pochi mesi sarà papà, a novembre nascerà il suo primo figlio o figlia, ancora non si conosce il sesso del futuro nascituro.

Il trapianto, che ha permesso al paziente di ritornare ad essere sessualmente attivo, era stato eseguito con successo l’11 dicembre scorso presso il Tygerberg Hospital a Città del Capo, in Sudafrica. L’operazione è durata oltre nove ore utilizzando l’organo di un donatore morto lo stesso giorno. Quando il professor André van der Merwe ha ricevuto la notizia della gravidanza è rimasto entusiasta.

“Sono felice e devo ringraziare tutta il mio team, ciò dimostra che il trapianto ha avuto pieno successo. Abbiamo soddisfatto tutte le aspettative del paziente. Non vedo l’ora di eseguire altri trapianti del pene per ridare una speranza futura ai pazienti. La gravidanza non è inaspettata perché quest’uomo ha un rapporto normale con la sua partner da parecchi anni. Non ci sono motivi per non credere a quanto la coppia ha raccontato. Era quello che intendevamo quando gli avevamo detto che avrebbe riacquistato tutte le funzioni dell’organo trapiantato”

ha commentato il professor André Van der Merwe.

Van der Merwe era fiduzioso che il paziente riacquistasse la sua fertilità, in quanto la precedente amputazione del pene, a causa di una cancrena, non aveva compromesso i suoi testicoli e lo sperma.

Il trapianto di pene fa parte di uno studio pilota per sviluppare una procedura che può essere eseguita negli ospedali sudafricani. Ci sono circa nove persone nel programma e Van der Merwe spera di eseguire l’operazione successiva entro la fine dell’anno, se saranno concessi i finanziamenti necessari.

Nove anni fa, un uomo cinese ha avuto un trapianto di pene, ma i suoi medici gli hanno rimosso l’organo dopo due settimane a causa di un grave problema psicologico del destinatario e di sua moglie.

[easy_ad_inject_2] [starbox]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *