Sblocco Codici iPhone. Amministrazione USA pronta a pagare spese Apple

Washington, 28 Febbraio 2016 – Cambio di strategia sulla pressione che l’amministrazione americana sta facendo da giorni sulla Apple per farsi consegnare i codici per entrare nell’iPhone 5c di Syed Rizwan Farook, il killer di San Bernardino, responsabile della strage del 2 dicembre scorso in cui morirono 14 persone.

Le autorità americane sarebbero pronte a coprire i costi che Apple dovrebbe sostenere per sviluppare il codice che consente di sbloccare l’iPhone. E’ quanto riporta la Cnn secondo la quale Apple avrebbe stimato che per lo sviluppo del codice servirebbero 10 ingegneri al lavoro per 4 settimane.

E’ solo una questione di prezzo? Non sembra dalle dichiarazioni di Tim Cook dei giorni scorsi e soprattutto quanto si legge nel ricorso al tribunale contro la decisione del giudice che ha ordinato proprio alla apple di dare assistenza all’FBI nel decodificare i dati dell’iPhone. La richiesta “viola i diritti costituzionali. Non si tratta di un caso che coinvolge solo un iPhone”, scrive Apple nel ricorso la cui prima udienza è prevista per il prossimo 22 marzo.

Ci sono “carenze di leadership alla Casa Bianca su questo tema”, ha detto ancora l’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, secondo il New York Times, dopo gli incontri con i vertici della sicurezza nazionale Usa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *