Scalevo. Ecco la rivoluzionaria sedia a rotelle che sale e scende le scale grazie ai cingoli

Dieci studenti di ingegneria meccanica ed elettrotecnica del Politecnico federale di Zurigo, in Svizzera, hanno sviluppato una rivoluzionaria sedia a rotelle elettrica dotata di un sistema cingolato che permette di salire e scendere le scale. Attualmente i giovani studenti sono già al lavoro per aumentare la velocità della nuova sedia a rotelle elettrica che permetterà a chi ha una disabilità motoria di essere più indipendente.

Zurigo, 7 agosto 2015 – La presentazione del progetto di 10 giovani studenti svizzeri ha riscosso un enorme successo! Stiamo parlando di Scalevo, così si chiama la prima sedia elettrica a rotelle che riesce anche a salire e scendere le scale grazie ai cingoli posti sotto le ruote. Il primo prototipo della sedia a rotelle, che promette di migliorare la mobilità di coloro che hanno una disabilità motoria, è stato realizzato da un gruppo di studenti di ingegneria di Zurigo, in Svizzera.

[easy_ad_inject_1]Grazie alla loro invenzione, presentata nell’ambito della Conferenza di National Instruments che si svolge ogni anno in Texas, negli Stati Uniti, gli studenti sono stati premiati nella sezione “LabView Student design competition 2015” dell’evento statunitense.

La vera innovazione sta nel sistema cingolato posto sotto le ruote della sedia a rotelle che ne permette l’inclinazione al piano della scala, regolato a distanza tra i due punti.
Il prototipo sviluppato raggiunge una velocità su superficie piana di circa 10 chilometri all’ora ed è fornita di luci per l’utilizzo notturno.

Come spiegato dai creatori, l’obiettivo a breve termine è quello di testare il sistema nel corso del prossimo “Cybathlon Challenge 2016”, una serie di eventi in cui gli atleti con disabilità fanno uso della tecnologia e della robotica in vari eventi sportivi, perché solo allora si tenterà di commercializzare l’invenzione.

Sicuramente in un mondo non sempre adattato alle persone con disabilità motoria, la nuova sedia elettrica potrebbe essere una grande soluzione, perché non tutti gli edifici, le imprese e luoghi pubblici hanno rampe necessarie per le sedie a rotelle e le scale sono, senza dubbio, l’ostacolo più difficile da superare.

La nuova creazione dei giovani studenti svizzeri di ingegneria grazie al suo futuro ed ulteriore sviluppo potrebbe davvero migliorare la mobilità e soprattutto, cosa di non poco conto, la mobilità di coloro che sono costretti su una sedia a rotelle, vuoi per malattia, per nascita o in seguito ad un incidente, che ogni giorno devono combattere contro le barriere architettoniche.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *