Scontro Berlusconi – Fitto. Contro Schittulli il Cavaliere gioca la carta Adriana Poli Bortone

Silvio Berlusconi Forza Italia

Milano, 6 aprile 2015 – E’ scontro aperto tra Forza Italia e Raffaele Fitto per le regionali in Puglia. Dopo la decisione di Silvio Berlusconi di commissariare Forza Italia in Puglia, Raffaele Fitto ha organizzato i suoi vedendo nella persona di Francesco Schittulli l’alternativa del centro destra che però non piace ai vertici e Berlusconi potrebbe rilanciare un nuovo candidato per vincere le elezioni.

Il nome di Forza Italia che circola in queste ore da contrapporre all’asse Fitto-Schittulli sarebbe quello della deputata europea, la leccese Adriana Poli Bortone ma non c’è nessuna ufficialità in merito, segno che si è ancora in alto mare dal raggiungere un accordo che possa garantire la regione al centro destra.
Ma se Poli Bortone sarà, la spaccatura sarà completa: la senatrice ed europarlamentare e sindaco di Lecce è esponente di spicco di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale ed è colei che già cinque anni fa, quando venne sancita un’altra spaccatura nel centrodestra pugliese, fece mancare praticamente i voti fondamentali al fittiano Rocco Palese, mossa che lasciò la regione a Nichi Vendola.

[easy_ad_inject_1] Solo sabato scorso Raffaele Fitto aveva dato i suoi personali auguri di Pasqua a Forza Italia con parole roventi dal suo blog:

“Scrivo queste righe con i sentimenti con cui ci sia accosta a una vicenda che sa di tragedia greca o shakespeariana.

Il centrodestra italiano, in primo luogo grazie a Berlusconi, è stato a lungo depositario delle speranze e delle attese degli italiani di un grande cambiamento e di una profonda riforma liberale. Un mix di errori politici e di circostanze esterne negative ha purtroppo impedito di realizzare questa promessa.

Per parte mia, insieme a tanti amici, rivendico di essere stato accanto a Berlusconi nelle fasi per lui più dure, quelle degli attacchi giudiziari, dell’uso politico della giustizia, del tentativo di estrometterlo dalla politica per via giudiziaria. E’ il mio e nostro orgoglio, ed è una regola che – per me – vale nella vita, prim’ancora che nella politica: nei momenti difficili, si difende chi è sotto attacco.

Ma ora che le nubi giudiziarie sono in gran parte diradate intorno a Silvio Berlusconi, è venuto il momento di discutere in modo intellettualmente onesto della situazione che è sotto gli occhi di tutti.

Siamo ora in un partito senza regole, dalla testa in giù. Piaccia o no, la vecchia Forza Italia e il PdL avevano sempre rispettato statuti e regole. Da un anno, invece, siamo in una terra di nessuno, dove nulla (a Roma o sui territori) corrisponde a quanto è scritto nello statuto.

Siamo in un partito con dirigenti privi di qualunque legittimazione democratica. C’è ormai un cupo bunker, costruito intorno a Silvio Berlusconi, dove pochi autonominati pretendono di decidere sulla sorte delle persone, e – peggio ancora – sulla linea politica.

Lo dico senza asprezza e senza nulla di personale. Ma davvero pensiamo che le liste possano essere fatte e disfatte dalla senatrice Rossi, o comunque dipendere da un suo finale atto di volonta’? Davvero pensiamo che dirigenti possano essere esclusi in Puglia e non solo dalle elezioni regionali e domani dalle elezioni politiche solo per aver espresso un’opinione nel dibattito di partito o per aver partecipato ad un’assemblea? Dove siamo finiti? Non eravamo, o non dicevamo di essere, un partito liberale di massa?

Siamo in un partito senza una seria e credibile linea politica. Siamo soprattutto un partito con 9 milioni di elettori in fuga. E adesso qualcuno vorrebbe anche “piu’ bavaglio per tutti”?”

ha scritto Fitto.

A rispondergli tra gli altri è stato Renato Brunetta che dalle pagine de “Il Mattino” ha dichiarato tra l’altro:

“Credo che lui (Raffaele Fitto) non stia ben interpretando cosa accade in questa fase della vita politica del Paese. Peccato, perché insieme avevamo condiviso fin dall’inizio le critiche al Nazareno. Invece avrebbe dovuto saper guardare lontano. Pensiamo solo al caso Sarkozy: chi avrebbe scommesso sulla sua rimonta improvvisa al punto tale da essere in pole position per l’Eliseo?

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it