You are here
Home > Italia > Scontro Junker-Renzi. “Clima Roma-Ue non tra migliori”

Scontro Junker-Renzi. “Clima Roma-Ue non tra migliori”

Fallback Image

Roma, 16 gennaio 2016 – E’ rovente il clima tra Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione europea e il governo italiano ed in particolare il suo premier Matteo Renzi.

Per Junker “Il premier italiano ha torto a sminuire la Commissione, non dovrebbe farlo”. e ha aggiunto: “La flessibilità è stata introdotta da me, non da Renzi”.

“Rispetto molto il premier italiano, ma ha torto nell’offendere l’esecutivo Ue, non capisco perchè lo faccia”.”Comunque non sono un ingenuo” ha aggiunto Juncker che ha sottolineato come “il clima tra Italia e Unione al momento non sia tra i migliori”.

Poi ha annunciato: andrò in Italia a febbraio. “Mi devo occupare di questo problema. Non capisco l’opposizione italiana ai tre miliardi ad Ankara”.

La replica di Matteo Renzi: non ci facciamo intimidire – “Non ci facciamo intimidire. L’Italia merita rispetto”. Così il premier Renzi risponde a Jean-Claude Juncker in un’intervista anticipata dal direttore del Tg5 Clemente Mimun. “La flessibilità dall’Ue è arrivata solo dopo molte insistenze da parte dell’Italia”, ricorda Renzi.


Renato Brunetta: bene sberle Juncker a Renzi –
“Sberle di Juncker a Renzi. Di solito Juncker non ci piace ma oggi come dargli torto”. Così Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, ha commentato le parole del presidente della Commissione europea, Juncker.
Brunetta ha concluso definendo Renzi “opportunista, inaffidabile, irriconoscente”.

Pier Carlo Padoan :nessuna volontà di offesa – Il ministro dell’economia Padoan replica – “Da parte del governo italiano non c’è nessuna volontà di offesa, ma atteggiamento costruttivo”.
E sulla flessibilità risponde: “Evidente che è stata la Commissione ad introdurre la comunicazione
sulla flessibilità”, ma a questa decisione si è arrivati “con il dibattito che si è sviluppato durante il semestre di presidenza italiana”. L’Italia è nella Ue con “diritti equivalenti” agli altri e vogliamo “farci ascoltare”.

Mogherini: stupido creare divisioni – l’Alto rappresentante Ue per la politica estera, Federica Mogherini ha dichiarato: “E’ stupido creare divisioni all’interno dell’Europa. Gli europei hanno bisogno di essere uniti di fronte alle tante crisi che ci sono”. “Sono tante le cose che Italia e Ue hanno fatto insieme”durante la Commissione Juncker,dalle “regole sulla flessibilità,volute dall’Italia e dalla Commissione Ue,”alla gestione dell’immigrazione, ha aggiunto Mogherini,che “non crede” ci sarà una mini Schengen.

Vincent Dimaggio
Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it
http://www.notiziefree.it

Similar Articles

Lascia un commento


Top