Scuola. Anna Maria Furlan: “la scuola non è dei sindacati ma nemmeno sua”

Roma, 11 maggio 2015 – Anche il segretario della Cisl, Anna Maria Furlan replica alle parole del Ministro per le Riforme Maria Elena Boschi sulla scuola ed in particolare sulla frase “la scuola non è di proprietà dei sindacati”.

[easy_ad_inject_1]”Al ministro Boschi dico che la scuola non è dei sindacati, ma nemmeno sua, né del governo: è degli italiani e delle italiane, è un bene primario, lo dice la Costituzione. Sarebbe bene ricordarlo quando si dice di volerla cambiare perché è il Paese a chiederlo”. Lo ha dichiarato il leader della Cisl in una intervista rilasciata a Repubblica.

Visti i risultati dello sciopero del 5 maggio c’è poco da delegittimare: le piazze piene hanno detto che il problema della scuola non sono i sindacati, ma le scelte sbagliate del governo. Sarebbe il caso che il governo ne prendesse atto, ci convocasse e la smettesse di fare tutto da solo. Non si cambia un Paese arroccandosi sull’autosufficienza: per farlo davvero è necessario dialogare con i corpi intermedi. Da solo non fa nulla nemmeno mago Merlino, figuriamoci Renzi” ha aggiunto la Furlan.

Sulla stessa linea il segretario CGIL Susanna Camusso che ha dichiarato in un intervista a RadioArticolo1 “Quando il mondo della scuola si mobilita insieme agli studenti e alle famiglie, con le dimensioni di questo periodo, il governo dovrebbe farsi qualche domanda. A forza di dire che loro tirano dritti, non valutano l’astensione o le mobilitazioni, sembra che si vogliano isolare in una torre d’avorio. ”

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *