Senato approva ddl corruzione. Renzi: stretta sui mafiosi e falso in bilancio

parlamento

Roma, 2 aprile 2015 – E’ stato approvato in Senato il ddl anticorruzione con 165 voti favorevoli, 74 contrari e 13 astensioni.

Renzi su twitter ha esultato: “Stretta sui reati di mafia, falso in bilancio, aumentano pene per corruzione PA #lavoltabuona”.

Soddisfazione è stata espressa dal Ministro della Giustizia Orlando: “È chiaro che sono soddisfatto perchè si trattava di un traguardo non scontato” anche se c’è il rammarico che su un «tema così importante non sia stato unanime.

[easy_ad_inject_1] Abbiamo rischiato e abbiamo vinto. Sapevano di correre dei rischi in questo passaggio ma siamo andati avanti lo stesso» ed è stato portato a casa il risultato.”

Il provvedimento passerà ora alla Camera dei Deputati per l’approvazione definitiva.
Tra le norme che si evidenziano ritorna il falso in bilancio che sarà considerato reato anche per le società non quotate e pene più severe per i mafiosi che rischieranno, grazie all’approvazione dell’articolo 4, fino a 26 anni di carcere.

Il commissario anticorruzione Raffaele Cantone ha commentato a Sky24: la legge anticorruzione “è un pezzo utile, ma non avrà effetti salvifici”. Sarebbe un messaggio sbagliato agli italiani, ha aggiunto, far credere che ” si approva il pacchetto e la corruzione sparisce”.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *