Sentinel 1B finalmente lanciata nello spazio. Finmeccanica: “soddisfatti del lancio”

E’ stato lanciato il satellite Sentinel 1B dell’Agenzia Spaziale Europea, il secondo satellite radar del programma europeo Copernicus, avvenuto il 25 aprile alle 23.02 da Kourou, in Guyana francese con un razzo Soyuz.

Grazie al suo radar, Sentinel 1B potrà osservare la Terra anche di notte e attraverso le nubi.

Il suo obiettivo è monitorare l’ambiente per mitigare gli effetti dei mutamenti climatici, contribuendo alla gestione di emergenze umanitarie, disastri naturali e alla sicurezza della popolazione

“Con Sentinel-1B in orbita – spiega Pierre Potin, Esa Sentinel-1 mission manager – raddoppieremo la risoluzione delle immagini satellitari”.

Sentinel-1B è ora in orbita attorno alla Terra, con 180° di differenza orbitale dal suo fratello gemello, Sentinel-1A, che è stato lanciato 2 anni fa.

La missione Sentinel-1, concepito come un insieme di due satelliti operativi, è finalmente completo.

Il satellite fa parte del programma Copernicus, promosso dall’Agenzia spaziale europea (Esa) e Commissione europea.

Tutti i Sentinel sono progettati e integrati dall’industria italiana e i loro dati sono gestiti da Esa a Frascati.

La soddisfazione di Finmeccanica: “A bordo di Sentinel-1B, realizzato dalla nostra partecipata Thales Alenia Space, ci sono importanti equipaggiamenti provenienti dai laboratori di Finmeccanica, dalle unità di regolazione e distribuzione della potenza ai sensori stellari per il controllo di assetto”. E’ quanto dichiarato da Luigi Pasquali, Direttore del Settore Spazio di Finmeccanica, commentando il lancio di Sentinel-1B. ”

Finmeccanica, attraverso Telespazio, contribuisce inoltre al segmento di terra e alla gestione delle operazioni. Iniziano ora le delicate fasi di verifica del funzionamento dei sistemi di bordo. Dal Centro Spaziale di Matera, gestito attraverso eGEOS da Telespazio e dall’Agenzia Spaziale Italiana, riceveremo i dati che potranno confermare se Sentinel-1B è in buona salute. A quel punto saremo pronti per acquisire le informazioni che il satellite fornirà sul nostro pianeta”, Pasquali ha aggiunto: “Si tratta di dati fondamentali per il monitoraggio dell’ambiente e dei cambiamenti climatici”.

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *