Sequestro carne avariata in Cina. Vendevano on line carne macellata negli anni ’70

Pechino, 25 giugno 2015 – La polizia cinese e le locali autorità sanitarie, in seguito a controlli in 14 province, hanno sequestrato un’enorme quantità di carne illegalmente commercializzata anche on line per un valore complessivo di 3 miliardi di yuan, pari a 430 milioni di euro.

[easy_ad_inject_1]Oltre 110 persone sono state arrestate. A quanto si apprende dalle poche informazioni che trapelano da fonti internazionali, la carne sequestrata era stata macellata negli anni ’70 e congelata per 40 anni prima di essere messa in commercio.

Le partite sequestrate riguarderebbero sia carne bovina sia suina, importata prevalentemente da Hong Kong e dal Vietnam ed era completamente avariata.

Le agenzie riportano le testimonianze di un funzionario addetto al sequestro che ha dichiarato: “La puzza era troppo forte. Il camion era pieno. Quando ho aperto le porte c’è mancato poco che vomitassi”.

Bob Delmore, un esperto di carne della Colorado State University intervistato dal New York Times, conferma che tenere la carne congelata per 40 anni è possibile, ma alla fine risulterebbe talmente alterata da non poter minimamente ingannare i consumatori.
Parte della carne è stata venduta anche su internet.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Donato Paolino

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *