Giulio Regeni. Egitto: bene il ritorno dell’ambasciatore italiano. I genitori: “Andremo al Cairo”

Il governo egiziano approva il ritorno dell’ambasciatore italiano al Cairo nonostante non si sia fatta ancora luce sulla morte di Giulio Regeni, il giovane ricercatore friulano sequestrato, torturato e ucciso in Egitto tra il gennaio e il febbraio 2016. “Ora auspichiamo il ritorno del turismo italiano” in Egitto ha spiegato il portavoce del ministero degli Esteri del Cairo, Ahmed Abou Zeid, in un’intervista alla tv privata Dream. Leggi tutto “Giulio Regeni. Egitto: bene il ritorno dell’ambasciatore italiano. I genitori: “Andremo al Cairo””

Morto Stefano Rodotà a 84 anni. Aperta la Camera Ardente

E’ morto ieri a Roma Stefano Rodotà, celebre giurista e professore universitario. Le cause della morte non sono state precisate: le fonti fanno riferimento semplicemente ad una “breve malattia”.

Dalle 16 di oggi aperta la Camera Ardente: Alle 16, nella sala Aldo Moro di Montecitorio, è stata aperta la Camera Ardente di Stefano Rodotà. L’omaggio al giurista sarà possibile anche domani dalle 10 alle 19, quando è atteso, in tarda mattinata, anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.
L’ultimo saluto sarà tributato lunedì 26 giugno in mattinata all’Università La Sapienza di Roma. La salma del giurista sarà ospitata nella facoltà di Giurisprudenza.

Nato a Cosenza il 30 maggio 1933, Stefano Rodotà era conosciuto ai più anche per la sua attività politica. Esponente del Partito Radicale di Pannunzio, Rodotà rifiutò la candidatura a segretario nel’76 e nel ’79 quando alla guida c’era Marco Pannella. Leggi tutto “Morto Stefano Rodotà a 84 anni. Aperta la Camera Ardente”

Roma Monte Sacro. Bengalese tenta di stuprare 16enne ma lei lo accoltella.

Un bengalese avrebbe tentato di stuprare una ragazza di 16 anni ma per tutta risposta ha ricevuto una coltellata dalla giovane.

Il fatto è accaduto due notti fa a Roma in zona Montesacro, quartiere dove abitava la giovane che al momento dei fatti stava rientrando a casa.

Secondo il racconto della ragazza come riportato dal Tempo, il bengalese, 28enne, avrebbe cercato di aggredire la giovane alle spalle.

Per difendersi, la 16enne avrebbe estratto un coltello dalla borsa e lo avrebbe ferito ad una gamba.

Ricoverato in ospedale, il bengalese, del quale non sono state rese note le generalità, sarebbe in gravi condizioni.

In attesa dello sviluppo della prognosi il giovane è in stato di fermo e piantonato dalla Polizia di Stato del commissariato Fidene.

Furto e cedimenti a Pompei

L’area degli scavi archeologici di Pompei è stata interessata in queste ultime ore da due episodi incresciosi: un furto e un cedimento.

Il furto. Sarebbe stata rubata un borchia in bronzo del VI sec. a.C esposta nella mostra ‘Pompei e i Greci’ all’interno della Palestra Grande.
E’ quanto riporta la Rai aggiungendo che la borchia, ornamento per porte, era infissa su un pannello di legno e coperta solo davanti da un pannello di plexiglass. Il furto si sarebbe verificato durante l’orario di apertura al pubblico. Sul posto sono intervenuti i carabinieri del Nucleo investigativo di Torre Annunziata che indagano sul caso.

Il cedimento. Secondo quanto comunica con una nota il Parco Archeologico di Pompei N”ell’area dei fronti di scavo lungo via dell’abbondanza, si è verificato questa notte il cedimento di parte di un tavolato moderno posto a protezione della parte superiore del fronte di scavo. Non è stato rilevato alcun danno alle strutture archeologiche, né disagi ai turisti essendo l’area già recintata per ragioni di sicurezza.
L’area fa parte dei cosiddetti “scavi nuovi” realizzati nel 1913 dal Soprintendete Spinazzola, quando furono per lo più portate alla luce solo le facciate degli edifici. Tali fronti di scavo sono oggetto del progetto di messa in sicurezza previsto dal Grande Progetto Pompei, i cui lavori partiranno a seguito della imminente firma del contratto prevista per il 24 maggio.
La Direzione del Parco Archeologico ha già avviato, con il supporto del personale Ales, i lavori di ripristino della struttura.”

Immediata è la replica di Isabella Adinolfi, europarlamentare del Movimento 5 Stelle: “Il patrimonio culturale italiano, ed in particolare della Campania e delle regioni del Sud, è un bene comune assai prezioso e di importanza unica che deve essere prima di tutto tutelato – dichiara Isabella Adinolfi – La lentezza con cui si affrontano i problemi è snervante. In questo Paese la tutela dei nostri Beni culturali é passata in secondo piano ed è drammaticamente a rischio. Stiamo parlando di aree archeologiche che rappresentano la nostra identità territoriale e, da non trascurare, portano milioni di turisti creando un indotto di migliaia di euro a vantaggio dei vari ristoratori, commercianti ed albergatori.”

Nel solo 2016, la sola area archeologica di Pompei è stata visitata da 3.209.089 turisti. Dati in continua e costante crescita. Basti pensare che nel 2009 Pompei poteva vantare “solo” 2.087.559 ingressi.

“Numeri da capogiro per un parco archeologico invidiatoci da tutto il mondo. E cosa si fa? – domanda Isabella Adinolfi – Si recinta e si aspetta la firma. Da Bruxelles, nel corso del mio intervento al Parlamento europeo, ho chiesto maggiore attenzione all’innovazione attraverso la cultura ed ho fortemente criticato i fondi destinati al programma “Europa Creativa”. Ho la sensazione che, non solo in Europa, ma anche in Italia, si destinino troppi soldi per comunicare e troppo pochi per fare qualcosa di concreto. I contratti non ancora firmati sono lì a dimostrarlo”.

Mattarella: “La famiglia è un bene prezioso”. Giornata Internazionale della famiglia

Nel giorno della celebrazione della XX Giornata Internazionale della Famiglia anche il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha voluto dare il suo messaggio.

«La famiglia è un bene prezioso, per i singoli e per l’intera collettività. – ha detto Mattarella – È il nucleo primo della convivenza sociale, che consente alle donne e agli uomini di uscire da una prospettiva dell’esistenza meramente individuale per impegnarsi in un progetto di crescita comune.

Celebrarne il valore è un’occasione per riflettere sulle nostre comunità, sulla solidarietà tra le persone, sull’importanza degli affetti nello sviluppo della personalità umana.

Nata dall’amore, da una scelta di condivisione di vita, è anche lo spazio vitale nel quale i bambini e gli adolescenti trovano accoglienza e riferimenti educativi cruciali per la loro crescita armoniosa e per la costruzione di un futuro benessere interiore.

La famiglia rappresenta anche un importante antidoto contro la povertà e l’esclusione sociale. Le difficoltà di questi anni hanno, purtroppo, messo a dura prova i nuclei familiari, che spesso si sono visti costretti a fronteggiare la crisi economica rinnovando meccanismi di solidarietà, tra famiglie e tra generazioni. L’auspicio è che le istituzioni facciano tesoro di quanto accaduto, per non lasciare sole le famiglie davanti ai cambiamenti e alle asperità dei tempi.

Promuovere azioni a favore delle famiglie, volte a contrastare la marginalità, a prevenire le crisi e le fragilità che possono condurre a conflitti e disgregazioni, è interesse dell’intera comunità.

Sostenere le famiglie è un investimento sul futuro e anche per questo occorre rivolgere la massima attenzione ai giovani, che spesso tardano a realizzare il loro progetto di vita a causa delle difficoltà economiche e sociali che incontrano. Ogni impedimento ai giovani nella costruzione del loro domani è un freno allo sviluppo della comunità e un danno alla qualità della vita di ciascuno di noi».

La Giornata Internazionale della Famiglia fu proclamata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Uniti nel 1994 e si celebra il 15 maggio. Per l’Organizzazione delle Nazioni Unite la famiglia è il “fondamentale gruppo sociale e l’ambiente naturale per lo sviluppo e il benessere di tutti i suoi membri, in particolare i bambini”. La ricorrenza vuole riconoscere e riflettere sul ruolo essenziale che la famiglia svolge all’interno della società moderna.

Incidente sull’A10: Tir si ribalta e travolge operai. 2 morti

Tragedia sull’autostrada A10 Genova-Savona dove all’altezza di un cantiere tra Albissola e Celle Ligure un tir si è ribaltato travolgendo quattro operai che erano al lavoro, due dei quali sono deceduti.

A darne notizia è il Messaggero. Secondo quando si apprende sarebbero otto le persone coinvolte nell’incidente. I due operai deceduti sarebbero di Ovada e Asti. Un terzo operaio sarebbe rimasto incastrato sotto il mezzo pesante dal quale è stato estratto dai soccorritori e trasportato in elisoccorso presso il nosocomio San Martino di Genova. Leggi tutto “Incidente sull’A10: Tir si ribalta e travolge operai. 2 morti”

Renzi, Primarie PD: “stanno votando gli iscritti”. Letta: “voto Orlando”

L’ex premier Matteo Renzi commenta così la giornata di celebrazione dei 60 anni dei Trattati Europei annunciando la diretta su Facebook: “Oggi alle 17 – in diretta su Facebook – ci confronteremo insieme a Maurizio Martina con alcuni universitari sul futuro dell’Europa. Bene la cerimonia di ieri e bene l’ordine pubblico: bravi, bravissimi tutti. La sfida adesso è raccontare quale idee abbiamo per l’Europa di domani, l’Europa dei figli, non solo quella dei padri fondatori. Innovazione, ricerca, ambiente, educazione e capitale umano, infrastrutture, immigrazione, cultura, sicurezza, difesa comune. Altro che spread e austerità, per noi l’Europa è una sfida affascinante. Vi aspettiamo a Perugia o qui su Facebook alle 17.” Leggi tutto “Renzi, Primarie PD: “stanno votando gli iscritti”. Letta: “voto Orlando””

Manifestazione a Roma contro l’Unione Europea. Anche il PCI in piazza per sostenere le proprie ragioni

Anche il PCI è oggi in piazza a Roma per manifestare contro l’Unione Europea, nel giorno dell’anniversario dei 60 anni dal Trattato di Roma che istituì la Comunità economica europea, oggi Unione Europea. Manuela Palermi, presidente del Comitato Centrale del PCI e Fosco Giannini, componente della segreteria nazionale PCI e responsabile Dipartimento Esteri spiegano le posizioni del Partito Comunista Italiano contro l’Unione Europa, l’Euro e la Nato. Leggi tutto “Manifestazione a Roma contro l’Unione Europea. Anche il PCI in piazza per sostenere le proprie ragioni”

Giulio Regeni: pm romani inviano nuova rogatoria al Cairo

Nell’ambito dell’inchiesta sulla morte del ricercatore italiano, ucciso lo scorso gennaio del 2016, Giulio Regeni, i pubblici ministeri della Procura di Roma hanno inviato ai magistrati del Cairo, in Egitto, una nuova rogatoria per poter acquisire i verbali di interrogatorio di altri 5 agenti che sarebbero stati coinvolti nelle attività di controllo del giovane ricercatore friulano. Leggi tutto “Giulio Regeni: pm romani inviano nuova rogatoria al Cairo”

Tragedia sfiorata a Sarno (SA): crollano calcinacci da soffitto in una scuola elementare

Si è sfiorata la tragedia ieri mattina in una scuola elementare del plesso scolastico di Serrazzeta a Sarno, in provincia di Salerno, dove alcuni grossi pezzi di intonaco si sono staccati dal soffitto finendo sui banchi dei bambini. Leggi tutto “Tragedia sfiorata a Sarno (SA): crollano calcinacci da soffitto in una scuola elementare”