Sicurezza al Tribunale di Milano. Claudio Giardiello entra armato spara per vendetta

Tribunale di Milano

Milano, 10 Aprile 2015 – Milano si sveglia con la consapevolezza di non essere sicura il giorno dopo la strage al tribunale di Milano. Mentre era in corso da un’altra parte della città un Comitato per la Sicurezza con il Sindaco Pisapia e il Ministro dell’interno Alfano, in imprenditore, imputato di bancarotta, è riuscito ad entrare armato di pistola nel tribunale milanese e fatto una strage uccidendo un giudice e altre due persone.

[easy_ad_inject_1] Il bilancio finale della mattinata di follia è di tre morti e due feriti.  A sparare Claudio Giardiello, 57 anni, immobiliarista originario di Benevento, imputato in un processo per bancarotta fraudolenta che ha aperto il fuoco al terzo piano del tribunale, dove si stava svolgendo un’udienza che lo riguardava.

In un periodo di allarme terrorismo un imputato è riuscito ad entrare nel tribunale della città che fra poco ospita l’Expo in cui sono attesi 20 milioni di persone e ha ucciso il suo avvocato, un co-imputato e un giudice.

Carabinieri e polizia sono stati subito allertati e l’uomo è stato arrestato a Vimercate, nel Milanese, verso mezzogiorno dai carabinieri, dopo una fuga, compiuta a bordo di una moto. Alfano ha detto in conferenza stampa che tutto è andato bene.

Ma i milanesi e non solo si svegliano questa mattina con l’amaro in bocca.

E se fosse stato quale foreign fighters? e se invece di tre persone uccise si fosse fatto saltare in aria?

Secondo il procuratore di Milano, Edmondo Bruti Liberati, Giardiello avrebbe utilizzato un documento falso per entrare armato attraverso l’ingresso solo pedonale, non dotato di metal detector, destinato agli avvocati e ai giornalisti accreditati.

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *