Silvio Berlusconi: “Nascerà partito dei moderati e ci sono gli eredi per la mia leadership”

Bari, 15 maggio 2015 – Silvio Berlusconi annuncia che sta per nascere un nuovo partito dei moderati. In un’intervista all’emittente Canale 21 rivela: “Sarà un movimento che abbraccerà tutti i moderati italiani. Non sarà guidato da me, ma da un mio erede”

[easy_ad_inject_1]Pur senza fare nomi Berlusconi fa ben comprendere di aver individuato “due o tre persone che potrebbero prendere il mio posto di leader del movimento, ma di sicuro non ci saranno primarie all’interno di Forza Italia”. “La storia insegna che i grandi leader come De Gasperi, Craxi e Berlusconi – aggiunge – non sono mai passati per le primarie” e il movimento che ha in mente “non si chiamerà Partito dei Repubblicani, ma sarà un movimento che abbraccerà tutti i moderati italiani”.

In un’intervista al Tg5 Berlusconi aggiunge “Anche da bordo campo sento la responsabilità e il dovere di occuparmi ancora di quello che succede. La sinistra ha preso tutte le poltrone e anche gli strapuntini”.

Dunque dopo Angelino Alfano e Raffaele Fitto, entrambi ex delfini fuoriusciti da Forza Italia, per ora Berlusconi non vuole fare nomi sul suo erede che prenderà la leadership, forse per scaramanzia, forse per strategia politica e già si pensa al totonome: forse uno dei figli, forse il suo fedele consigliere politico Giovanni Toti attualmente impegnato alle elezioni regionali della Liguria.

Berlusconi al Tg5 parla anche di come sia stato fatto fuori in modo ritenuto antidemocratico: “C’è un dato di fatto: io sono stato messo fuori non con i mezzi della democrazia e cioè le libere elezioni, ma con l’uso politico della giustizia a seguito di una sentenza incredibile che sarà presto cambiata dalla Corte dei diritti dell’uomo e a seguito di un’incredibile applicazione in modo retroattivo della legge Severino che mi ha reso incandidabile per sei anni”.

Berlusconi si appella dunque al suo popolo e chiede il sostegno ai suoi candidati alle prossime elezioni regionali del 31 maggio: “Il voto è più importante delle altre volte. La sinistra ovunque sia andata ha governato male, ha alzato le tasse, in molti, troppi settori ci sono lamentele forti. Bisogna votare per cambiare, non è un’occasione di voto come le altre» ha spiegato al Tg5 “Il voto è stato messo il 31 maggio perché si ritiene che i moderati facciano il ponte. Bisogna andare a votare perché non è solo un dovere, ma anche un diritto”.

Infine Silvio Berlusconi sarà probabilmente presente per la prima volta alla trasmissione “Che tempo che fa”. Lo ha annunciato il conduttore della trasmissione Fabio Fazio attraverso un tweet dove si legge: “Domenica 24 maggio, per la prima volta @chetempochefa, ci sarà un ospite davvero inaspettato…”

[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l'autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore.. Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *