Siria. Attivista italiano ferito mentre portava aiuto ai curdi

[easy_ad_inject_1]Damasco, 4 luglio 2015 – Un attivista italiano è stato ferito in Siria mentre cercava di portare aiuti ai curdi. Lo riferisce il Corriere.

[easy_ad_inject_1] A quanto si apprende dalle prime notizie si tratta di Alessandro De Ponte, 23 anni, fermato e ferito dalla polizia ai confini con il Kurdistan iracheno.
Il fatto risalirebbe allo scorso giovedì quando la famiglia ha saputo dell’accaduto ma se ne è data notizia solo nelle ultime ore. Secondo le agenzie il giovane italiano sarebbe stato ferito a un braccio e trasportato in un ospedale, probabilmente quello di Erbil, capitale del Kurdistan iracheno. Le sue condizioni sarebbero serie ma non sarebbe in pericolo di vita.

Alessandro De Ponte è attivista del collettivo di sinistra antagonista “Tana libera tutti”. Partito dall’Italia a fine aprile con la scusa di una vacanza studio in Turchia da allora non ha più fatto ritorno.

Il giovane attivista italiano voleva portare aiuti ai curdi e per farlo ha deciso di passare al confine siriano con il Kurdistan, zona interessata da intensi combattimenti tra le milizie dell’Isis e quelle curde.
[easy_ad_inject_2]

Autore: Vincent Dimaggio

Le mie ultime notizie. Sono un news blogger appassionato di notizie e sono l’autore di questo sito web. Dal 2001 ho collaborato con numerosi siti di divulgazione e informazione sia generalista che di settore..
Per qualsiasi informazione o se vuoi aiutarmi a far crescere questo sito contattami su notizie@notiziefree.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *