Siria. Italiano in ostaggio da 7 mesi: diffuso video appello con richiesta di aiuto al governo italiano

Sergio Zanotti ostaggio in Siria

Roma, 29 novembre 2016 – Un sito russo, il Newsfront, ha diffuso il video appello di un ostaggio italiano in Siria nel quale l’uomo esorta il governo italiano ad intervenire in suo aiuto prima che i suoi rapitori lo uccidano.

L’uomo tenuto in ostaggio, Sergio Zanotti, originario di Brescia, sarebbe in mano ai suoi rapitori in Siria da 7 mesi, ostaggio di un gruppo armato non meglio identificato, ma si tratterebbe con molta probabilità di criminali comuni.

La Farnesina sarebbe da giorni a conoscenza del video e sta già lavorando sul caso. Nel video il nostro connazionale dice si identifica con nome e cognome e afferma di essere da sette mesi prigioniero in Siria, “prego il governo italiano di intervenire nei miei confronti prima di una eventuale esecuzione”, dice Zanotti.

Fonti di intelligence avrebbero confermato il rapimento ma sembra che fino ad oggi non sia mai giunta alcuna richiesta di riscatto per il sequestro del nostro connazionale. Per il momento l’unica cosa che appare certa agli investigatori è che si ignora dove sia Zanotti da quando sette mesi fa è partito per la Turchia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *